Calcio 

Il Lecce si mangia le mani, solo pari col Carpi

L’avvio bruciante della squadra emiliana rende difficile la vita dei giallorossi costretti a recuperare 2 reti. Ci pensa Chevanton con una doppietta. Anche il Trapani fa 2 a 2 in casa. Per la pr...

L’avvio bruciante della squadra emiliana rende difficile la vita dei giallorossi costretti a recuperare 2 reti. Ci pensa Chevanton con una doppietta. Anche il Trapani fa 2 a 2 in casa. Per la promozione diretta tutto rimandato a domenica prossima in casa dell’Albinoleffe, mentre il Trapani andrà a far visita ad una Cremonese agguerrita. Si decide tutto all’ultima giornata. Il campionato di Lega Pro, girone A, darà il verdetto domenica prossima. Lecce e Trapani si giocano il primo posto in trasferta, rispettivamente Bergamo contro l’Albinoleffe (i giallorossi) e Cremona contro la Cremonese (i siciliani). La pazza domenica di oggi dice che i giallorossi forse hanno perso un’occasione d’oro, impattando in casa per 2-2 contro un Carpi già proiettato ai playoff. Chevanton, autore della doppietta che ha pareggiato quella di Arma, è stato ancora una volta la provvidenza. LE FORMAZIONI - Antonio Toma, rispetto alle previsioni della vigilia, optava per Chevanton di punta (e con la fascia di capitano al braccio), al posto di Jeda, con Bogliacino al suo fianco. Chiricò e Memushaj agivano sulle fasce. Zappacosta si posizionava in mediana al posto di capitan Giacomazzi squalificato in coppia con De Rose. In difesa Martinez, al posto di Ciccio Esposito, faceva coppia con Di Maio. Diniz e Fatic erano i terzini. Mister Brini, invece, confermava per otto undicesimi, la formazione che domenica passata aveva avuto la meglio sulla Tritium, con Arma, match winner dell’andata, in avanti insiema a Concas, Melara e Perini alle loro spalle, nel 4-5-1 iniziale della formazione emiliana. PRIMO TEMPO - Sospinto dall’entusiasmo del pubblico, il Lecce ha provato sin da subito ad attaccare, ma al sesto minuto era già tempo di doccia gelata: il Carpi riusciva a ribaltare il fronte e Arma (lasciato solo in area) batteva Benassi con un bel sinistro al volo. Nono gol per la punta del Carpi, ben servito dal cross di Melara dalla destra. Un gol che di fatto ammutoliva i giallorossi che ben quattro minuti dopo venivano puniti ancora da Arma, bravo a sfruttare da due passi un pallone vagante deviato in precedenza da Benassi, con un miracolo, sulla traversa, e deviarlo di testa a porta vuota. Ma nella circostanza la difesa giallorossa era rimasta immobile. Al 16’, paura in area giallorossa con Benassi che rimaneva vittima di uno scontro, ma si rimetteva subito in piedi. Andava peggio a Bianco, che era costretto a lasciare il campo per qualche minuto. Un minuto dopo, insidioso tiro cross di Chiricò che dava qualche grattacapo a Sportiello. Al 22’, ancora il numero sette brindisino si rendeva pericoloso col mancino, il portiere ospite respingeva a caso e Di Maio, a un passo dalla porta, non trovava il pallone giusto da spingere in fondo al sacco. Al 28’ primo giallo della gara per Chevanton che abbatteva Letizia. Al 33’ super Sportiello sul sinistro a giro, dall’interno dell’area di rigore, di Mino Chiricò, unica nota positiva del primo tempo giallorosso. Al 38’ arrivava la prima bella manovra dei padroni di casa, ispirata da uno spento Bogliacino e conclusa da Chevanton, che provava il colpo a giro. Pallone alto di poco. Lecce sfortunato al 41’ con Bogliacino che di testa girava sulla traversa un bel cross di esterno di Ivan Fatic. Ma sul finire del tempo la fortuna sorrideva ai giallorossi che accorciavano le distanze dal dischetto (concesso per fallo di Papini su Chiricò), con Chevanton che spiazzava il numero uno avversario. SECONDO TEMPO - Toma sostituiva Fatic con Jeda e ridisegnava il suo Lecce, con Diniz terzino sinistro, Zappacosta terzino destro e Memushaj in mediana. Il Lecce spingeva sin da subito, premendo gli avversari nella propria retroguardia: Chiricò al decimo calciava a lato di poco e un minuto dopo Sportiello volava su una punizione di Chevanton. Falco rilevava Chiricò e il Lecce passava al 4-3-3. Al 25’ i giallorossi trovavano il gol con Chevanton di testa, su cross di Falco, ma il direttore di gara annullava per fuorigioco dell’uruguagio era davanti alla linea difensiva degli ospiti. Proteste della panchina, col dottor Palaia che veniva espulso. I giallorossi al 30’ correvano un grosso rischio: scivolone di Martinez che attivava Kabine che metteva al centro per Concas: decisivo Benassi a chiudere in uscita. Al 32’ finalmente il Lecce trovava il pari ancora con Chevanton, bravo a girare al volo di sinistro una bella sponda di testa di Jeda. I giallorossi si sono poi riversati in avanti alla ricerca del 3-2, ma non hanno impegnato Sportiello. Resta perciò il rammarico per un’occasione sciupata. Per sapere il finale di questo campionato thriller, appuntamento a domenica prossima.   Tabellino Lecce, stadio Via del Mare domenica 05/05/2013, ore 15 Lega Pro 1ª Div. Gir. A 2012/13 - 33ª giornata   LECCE-CARPI 2-2 RETI:4'pt e 8'pt Arma (C), 46'pt rig. e 32'st Chevanton (L) LECCE: Benassi, Diniz, Fatic (1'st Jeda), Martinez, Di Maio (29'st Ferrario), De Rose, Chiricò (20'st Falco), Memushaj, Chevanton, Bogliacino, Zappacosta. A disposizione: Bleve, D'Ambrosio, Vinicius, Bustamante. All. Toma. CARPI: Sportiello, Letizia, Sperotto, Papini (12'st Pasciuti), Gagliolo, Terigi, Perini, Bianco, Arma (35'st Di Gaudio), Melara (12'st Kabine), Concas. A disposizione: Trini, Cardin, Viola, Della Rocca. All. Fabio Brini. ARBITRO: Giuseppe Cifelli di Campobasso (Luca Mondin di Treviso e Manuel Robilotta di Sala Consilina) NOTE: Pomeriggio velato, terreno in buone condizioni, temperatura 26°. Ammoniti: Chevanton, Di Maio, De Rose (L), Papini, Bianco (C). Rec. 1'pt e 5'st.     LEGA PRO 1ª DIV. GIR. A 2012/13 RISULTATI 33ª GIORNATA (domenica 05/05/2013 ore 15)   Como - Albinoleffe 2-1 Lecce - Carpi 2-2 San Marino - Cremonese 1-6 Treviso - Feralpisalò 3-0 Tritium - Lumezzane 1-1 Trapani - Reggiana 2-2 Portogruaro - Sud Tirol 1-0 Cuneo - V.Entella 1-1   Riposa: Pavia   (in grassetto i finali)     CLASSIFICA AGGIORNATA   1 Trapani 61 (d.r. +28) 2 Lecce 61 (d.r. +23) 3 Carpi 51 4 V.Entella 50 5 Sud Tirol 49 6 Cremonese 46 7 Albinoleffe 44 8 San Marino 43 9 Lumezzane 40 10 Pavia 40 11 Feralpisalò 40 12 Cuneo 35 13 Como 35 14 Portogruaro 34 15 Reggiana 29 16 Tritium 19 17 Treviso 17   Penalità: Portogruaro, Como, Cremonese e Treviso -1; Albinoleffe -6. Hanno riposato: Portogruaro, Como, Sudtirol, Tritium, Feralpisalò, Trapani, Reggiana, San Marino, Albinoleffe, Cremonese, Lecce, Lumezzane, Treviso, Cuneo, Pavia.   PROSSIMO TURNO (34ª e ultima giornata) (domenica 12/05/2013 ore 15)   Carpi - Como Feralpisalò - Cuneo Pavia - Portogruaro Lumezzane - San Marino Cremonese - Trapani Reggiana - Treviso Sud Tirol - Tritium Albinoleffe - Lecce   Riposa: V. Entella Fonte: Salentosport, foto Guitar

Potrebbeinteressarti