Cronaca Lecce 

Estimi, una valanga di ricorsi. Adoc: "Sono oltre 700"

Adoc, associazione dei consumatori, ha fornito delle informazioni utili a tutti i cittadini che volessero ricorrere contro le rivalutazioni catastali "Ad oggi, senza contare quelli verranno de...

Adoc, associazione dei consumatori, ha fornito delle informazioni utili a tutti i cittadini che volessero ricorrere contro le rivalutazioni catastali "Ad oggi, senza contare quelli verranno depositati per posta, sono oltre 700 i ricorsi notificati dai cittadini all'Agenzia delle Entrate (ex Agenzia del Territorio) di Viale Gallipoli". Adoc, associazione dei consumatori, fornisce il dato riguardante i ricorsi sulle rivalutazioni catastali a Lecce, dando un'idea sull'enorme mobilitazione dei cittadini a fronte di un provvedimento da molti ritenuto iniquo. Il presidente provinciale di Adoc Alessandro Presicce ha inoltre voluto offrire delle informazioni utili ai cittadini leccesi. "Ricordiamo che il ricorso alla CTP - ha ricordato in una nota Presicce -, da presentarsi entro 60 giorni dalla notifica dell'avviso, è, in questa occasione, lo strumento più efficace di difesa del cittadino. Poiché il ricorso al Tar del Comune di Lecce, qualunque sia l'esito, non avrà effetti sugli avvisi che sono stati già notificati e che saranno notificati ai cittadini, non resta che rivolgersi alla Giustizia Tributaria per avere ragione di un provvedimento indiscriminato e a nostro avviso illegittimo che alleggerirà ulteriormente il portafoglio dei leccesi. Il ricorso è particolarmente consigliabile per i proprietari di immobili che hanno rendite di una certa consistenza. L'invito, però, è di non rivolgersi ai nostri sportelli con gli avvisi in scadenza, atteso che per la valutazione della situazione e l'eventuale redazione del ricorso occorre ai nostri uffici almeno una settimana di tempo. Con l'ausilio di Adoc, già svariate decine di cittadini hanno fatto ricorso agli avvisi che sono stati notificati nel mese di dicembre. Si avvertono tutti coloro che hanno ricevuto gli avvisi in gennaio che il termine per presentare il loro ricorso è in scadenza, quindi attenzione".

Potrebbeinteressarti