Cronaca Lecce 

Innocenti: il giudice assolve cinque tifosi del Lecce

Cinque tifosi del Lecce, puniti con il Daspo dal questore di Vicenza, sono stati assolti oggi dal giudice monocratico Cinque tifosi del Lecce, oggi, sono stati assolti dal giudice monocratico perch...

Cinque tifosi del Lecce, puniti con il Daspo dal questore di Vicenza, sono stati assolti oggi dal giudice monocratico Cinque tifosi del Lecce, oggi, sono stati assolti dal giudice monocratico perché il materiale pirotecnico trovato in loro possesso non fu mai introdotto nello stadio. La vicenda si riferisce ad una partita che la squadra giallorossa andò a giocare a Vicenza. Ai tifosi quel giorno fu impedito di assistere alla gara della squadra del cuore e, in seguito, il questore di Vicenza applicò loro il Daspo con divieto di assistere per la durata di 5 anni, a tutte le gare di calcio della serie A, B, C1, C2 e D, a quelle della Nazionale e dell'Under 21, nonché alle gare di Coppa Italia, Coppa Uefa e Champions League (misura, allo stato, ancora in atto). Gli avvocati difensori Michele Bonsegna, Giuseppe Milli e Giuliano Fina, però, hanno dimostrato come il materiale pirotecnico di proprietà dei tifosi non fosse neanche stato portato nelle vicinanze dello stadio. Inoltre, si trattava di "botti" di semplice consistenza e del genere rinvenibile in libero commercio. I cinque avevano lasciato tutto per gli eventuali successivi festeggiamenti, in pullman parcheggiati ben lontano dai luoghi dedicati alla manifestazione sportiva. Il giudice, sposando il principio della Cassazione sul concetto di "vicinitas" ai luoghi di manifestazioni sportive, ha assolto gli imputati.

Potrebbeinteressarti