Cronaca Lecce 

Tra i contestatori di Crozza a Sanremo il vice presidente dell'Us Lecce

Tra i contestatori di Maurizio Crozza a Sanremo, un leccese: il vicepresidente dell'Us Lecce Letterio Munafò Uno dei contestatori che ieri sera, a Sanremo, hanno invitato - non troppo gentil...

Tra i contestatori di Maurizio Crozza a Sanremo, un leccese: il vicepresidente dell'Us Lecce Letterio Munafò Uno dei contestatori che ieri sera, a Sanremo, hanno invitato - non troppo gentilmente - il comico Maurizio Crozza a interrompere la sua esibizione è Letterio Munafò, presidente degli agenti della Carige Assicurazioni e vicepresidente dell'Unione Sportiva Lecce. Ieri sera era in platea all'Ariston insieme alla moglie e a una coppia di amici per assistere al festival. "Sono uno dei contestatori - ha dichiarato all'Ansa - . Non erano solo in due a contestare, c'era tanta altra gente insieme a me. Io non sono un contestatore, sono una persona venuta a vedere il festival della canzone italiana e invece mi sono trovato per tre quarti d'ora a sentire il signor Crozza a parlare di questioni politiche. In questo momento - aggiunge - non ne abbiamo bisogno, le cose stanno andando in un modo disastroso dal punto di vista politico ed economico" E' stato detto che quella di ieri sera era una contestazione organizzata. "Io organizzato? Io sono venuto con mia moglie, un amico e sua moglie. Fate presente al presidente della Rai che non c'era nessuna organizzazione. Si informino chi è Letterio Munafò, d'altro canto io ho dato i miei documenti". "Non sono stato accompagnato fuori - ha precisato -, sono rimasto seduto. Si è presentato un signore della polizia e ho consegnato un documento, perché è giusto così. Poi informatevi su chi sono e cosa faccio".

Potrebbeinteressarti