Cronaca Carmiano Copertino 

Sequestro e rapina, terrore per un gioielliere

Una banda ha sequestrato e rapinato un gioielliere di Carmiano. L’uomo è stato tenuto in un casolare e rilasciato dopo il colpo. Brutta avventura martedì sera, intorno alle 21, pe...

Una banda ha sequestrato e rapinato un gioielliere di Carmiano. L’uomo è stato tenuto in un casolare e rilasciato dopo il colpo. Brutta avventura martedì sera, intorno alle 21, per un giovane gioielliere di Carmiano. Simone De Lumè, 23 anni, è stato seguito da alcuni malviventi mentre faceva ritorno a casa, alla chiusura della sua gioielleria di Copertino. Quattro individui incappucciati e armati, a bordo di un’auto di grossa cilindrata, hanno speronato la sua Fiat Uno sulla Copertino-Carmiano costringendolo a fermarsi, per poi sequestrarlo. Recluso in un casolare, sotto la minaccia delle armi è stato costretto a consegnare loro le chiavi della gioielleria e i codici per sbloccare gli allarmi. Immobilizzato, tenuto d’occhio da uno dei rapinatori, non ha potuto far altro che aspettare che i tre completassero il colpo. La banda una volta entrata nel negozio di preziosi di Copertino - Gioielleria De Lumè, all’interno del centro commerciale Lago Rosso -  si è preoccupata anche di mettere fuori uso le telecamere della videosorveglianza, impossessandosi anche dell’hard disk. Ha poi svuotato il negozio, portando via preziosi per oltre 40mila euro. Al termine del colpo ha poi fatto ritorno nel casolare, per prelevare il complice e darsi alla fuga.  Il gioielliere una volta solo è riuscito a liberarsi e raggiungere l’auto, rimasta sul luogo del sequestro. Ha poi raggiunto una caserma dei carabinieri per denunciare l’accaduto e far partire la caccia ai banditi.

Potrebbeinteressarti