Società Lecce 

Bus urbani, la protesta del comitato: 'Non escludiamo lo sciopero degli utenti”

Il comitato: “Il servizio a Lecce è peggiorato. Subito un incontro con l’assessore Pasqualini” Il trasporto pubblico a Lecce? Va sempre peggio. È questo in sintesi il ...

Il comitato: “Il servizio a Lecce è peggiorato. Subito un incontro con l’assessore Pasqualini” Il trasporto pubblico a Lecce? Va sempre peggio. È questo in sintesi il pensiero del Comitato di protesta permanente che alcuni cittadini hanno costituito da un anno a questa parte proprio per pungolare l’amministrazione sul tema del servizio dei bus urbani.  “Denunciamo l’atteggiamento di latitanza e insensibilità dell’assessore al traffico del comune di Lecce, Pasqualini per non aver rispettato gli accordi su alcuni problemi del servizio (disservizio) dei bus urbani, causa di disagi e rabbia da parte degli utenti” dichiara Vittorio Rizzo, componente del Comitato. “Avevamo chiesto di essere convocati dalla commissione di controllo del Comune di Lecce, convocazione avvenuta il 5 dicembre poi aggiornata al 17 per l’assenza dell’assessore alla seduta, mentre erano presenti tutti i componenti del comitato. Gli utenti da tempo lamentano i disagi causati dal disservizio dei bus urbani, anche peggiori rispetto al passato, e vorrebbero essere ascoltati". "Già sei mesi fa presentammo all’assessore un pacchetto di richieste, non formalizzate però perché pensavamo di essere ‘tra persone per bene’. Riteniamo dunque non consono l’atteggiamento dell’assessore che dimostra insensibilità alle nostre richieste e indifferenza per la parte più indifesa della popolazione, che vive in periferia. Certamente questo comitato, insieme agli utenti, sarà costretto ad utilizzare forme di lotta democratica, incluso uno sciopero degli utenti affinché siano rispettati gli accordi assunti”.

Potrebbeinteressarti