Cronaca Lecce 

PUG: la parola passa agli architetti

L'Ordine degli Architetti di Lecce ha organizzato tre incontri per discutere sul futuro urbanistico della città. Gli appuntamenti: 19 dicembre, 9 e 16 gennaio “Guardiamo al Documento p...

L'Ordine degli Architetti di Lecce ha organizzato tre incontri per discutere sul futuro urbanistico della città. Gli appuntamenti: 19 dicembre, 9 e 16 gennaio “Guardiamo al Documento programmatico dal punto di vista della città che verrà e già fin d’ora ci sembra di poter dire che le parole d’ordine della nuova Lecce debbano necessariamente essere rigenerazione e riuso". Il presidente dell'Ordine degli Architetti PPC di Lecce Massimo Crusi da il via, con queste parole, ad una serie di incontri che gli architetti leccesi terranno sul PUG. Il primo, domani, mercoledì 19 dicembre; poi il 9 e il 16 gennaio. Dopo la riapertura dei termini da parte dell’amministrazione comunale per la presentazione di integrazioni e proposte, il Documento programmatico preliminare offre, quindi, l’occasione concreta per misurarsi sul futuro della città, e sulla riorganizzazione interna di spazi e funzioni. “Siamo convinti - ha dichiarato Crusi - in linea con il dibattito più avvertito, che il RiUSo (Rigenerazione Urbana Sostenibile) debba essere il tema prioritario attorno a cui sviluppare l’azione professionale e politica di trasformazione e crescita urbane, il che significa guardare alle cose della città e del territorio da un punto di vista fortemente innovativo, e condividere con tutti gli attori implicati un disegno del futuro che, per questo stesso, non può replicare modalità ormai desuete. Rigenerare e riutilizzare ci sembrano le parole d’ordine più puntuali ed appropriate che il Piano Urbanistico Generale della 'nuova' Lecce potrebbe fare sue, trasversalmente ai cinque tematismi indicati dal Dpp, sia all’interno della città che lungo il litorale costiero e il suo immediato entroterra".

Potrebbeinteressarti