Animali Ugento 

Schiusa del nido a Ugento, ecco il video della nascita di 50 tartarughine

Le piccolissime Caretta Caretta sono uscite nella notte dal sito del Vivosa Apulia Resort. Adesso c’è attesa per quello di Lido Marini

Una schiusa meravigliosa nel cuore della notte. Sono 50 le tartarughine nate, ieri sera nate a sul litorale dove c’è il Vivosa Apulia Resort di Ugento.

«Dal 2 settembre -spiega il responsabile Pietro Carlino- il centro recupero aveva attivato, il monitoraggio h24 su due nidi, ipotizzando, dopo una serie di valutazioni che il primo sarebbe stato quello di Lido Marini. Invece, dopo soli 52 giorni di incubazione quello di Vivosa ha dato i primi segni di attività e nella notte tra il 4 e il 5 settembre al centro del nido è apparso un inconfondibile sprofondamento che preannunciava l’imminente uscita dei piccoli. Ma così non è stato e dopo un’attesa di quasi 12 ore, alle 6 del mattino si è capito che l’attesa si sarebbe protratta fino alla sera successiva».

Ieri sera il magico appuntamento: «All’imbrunire, le prime 44 tartarughine hanno fatto capolino dalla sabbia, davanti agli operatori del Centro Recupero Tartarughe del Museo di Storia Naturale del Salento, ai volontari dei sea turtle watcher e agli ospiti, visibilmente emozionati, del Vivosa Apulia Resort. La nottata di schiusa, per la prima notte, si è conclusa alle 6:30 con un totale di 50 piccole nuove caretta.

«La scelta del Vivosa Apulia Resort -ha dichiarato il direttore della struttura-, di investire nei fatti in un tipo di turismo che mettesse sempre davanti a tutto l’aspetto ecologico, ci ha oggi premiato con questo bellissimo regalo. Il merito va sicuramente al territorio che ha fortemente voluto il Parco naturale regionale Litorale di Ugento ed a tutti i Salentini che lo rispettano e proteggono andandone giustamente fieri».

 

 

Potrebbeinteressarti