Ambiente Cronaca Politica Lecce 

Mazzotta (FDI): ''Fermiamo ingorghi e smog a Lecce''

La denuncia del segretario cittadino di Fratelli d’Italia che si dice pronto ad avanzare proposte per collaborare con l'Amministrazione comunale.

''Riguardo alla questione viabilità non si comprende bene quale sia l'obiettivo ultimo di questa amministrazione del cambiamento. Infatti, assistiamo quotidianamente, alla realizzazione di misure urbanistiche alquanto discutibili''. Lo denuncia Antonio Mazzotta, segretario cittadino di Fratelli d’Italia.

''Un caso eclatante di recente dominio pubblico, e fonte di inevitabili polemiche, è per esempio la marcia indietro sulla rotatoria di piazzale Rudiae. La Giunta Salvemini ha messo in campo interventi che rendono le strade sempre più strette, creando file interminabili di auto''.

''Capita poi - incalza Mazzotta - che guidando in città tra una fila e l’altra, ci si trovi preceduti da un compattatore per rifiuti che, al posto che girare nella notte o la mattina presto, blocca le vie di Lecce nell’orario di punta di ingresso delle scuole e degli uffici''.

''Se l'obiettivo dell’Amministrazione è quello di rendere la città più green, con meno traffico, dovrebbe pensare in prim’ordine all’implementazione della rete di parcheggi e agli interscambi urbani, e su questo sono molto in ritardo. Se, invece, l'obiettivo è quello di intasare sistematicamente le strade ed esasperare i cittadini, ci stanno riuscendo alla grande''.

''Per non parlare delle strade colabrodo, delle piste ciclabili inutilizzate, degli alberi che invadono le corsie preferenziali. E poi ancora, degli autobus costretti a camminare sulla linea di mezzeria delle strade più larghe, delle radici di alberi che deformano il piano stradale, o dei pericolosissimi monopattini in giro per la città''.

''Guidare a Lecce, oggi, è un vero e proprio incubo per i fruitori delle vie cittadine - conclude Mazzotta - e chiedere di risolvere il problema del caos traffico sarebbe oramai utopistico; chiediamo quantomeno la risoluzione di qualcuno dei mille problemi sovraesposti. Siamo pronti ad avanzare proposte in tal senso collaborando con l’Amministrazione comunale. I leccesi ci chiedono solo un po' di serenità. Facciamo qualcosa per fermare ingorghi e smog''.


Potrebbeinteressarti