Ambiente Lecce 

Rifiuti, ok del Mite all'impianto a Masseria Ghetta: finanziamento da 40 milioni di euro

L'impianto ha ottenuto un finanziamento di circa 40 milioni di euro

Via libera del Ministero della Transizione Ecologica (MITE) per l'impianto di trattamento dei rifiuti a Masseria Ghetta. Il progetto per il trattamento-riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata presentato da Ager ha avuto accesso ad un finanziamento di circa 40 milioni di euro.

Ne dà notizia il primo cittadino di Lecce Carlo Salvemini: «Un risultato importante per la nostra regione che sconta un deficit impiantistico che finalmente potrà essere recuperato. Con grande vantaggio per i cittadini, l'ambiente, la sostenibilità».

Il progetto servirà per il trattamento di 40.000 tonnellate di frazione organica (FORSU) con produzione di biometano e all'inizio dell'anno è stato oggetto di dissidi tra il Comune di Lecce e quelli di Surbo e Trepuzzi con i cui territori confina l'area individuata per l'impianto.

Il sindaco di Lecce ha sempre sostenuto la necessità dell'impianto e il progetto Ager: «Da sempre la nostra provincia chiedeva che il ciclo della differenziazione dei rifiuti potesse chiudersi con l'apertura di un impianto capace di trattare sul territorio la frazione organica. Senza riuscire a trovare uno sbocco. Fino a quando la nostra città - facendosi interprete del ruolo di capoluogo e di un senso di leale collaborazione nei confronti dei comuni della provincia sedi di discariche che chiedevano aiuto - si è proposta per ospitarlo nel proprio territorio mettendolo a servizio dei bisogni di un'area vasta. L'opportunità offerta dal Pnrr, l'accordo di collaborazione siglato tra Regione Puglia, ANCI, Agere Conai ha consentito di proporre progetti coerenti con gli obiettivi dichiarati. La valutazione del MITE oggi riconosce la lungimiranza del percorso prescelto e premia questo lavoro di squadra.Del quale ci sentiamo orgogliosamente protagonisti».


Potrebbeinteressarti