Ambiente 

“Planet or plastic?”: la mostra del National Geographic fa tappa a Lecce

Fa tappa in Salento il progetto esclusivo PlasticNet in partnership con Cbre, National Geographic e PlasticFree


Ancora pochi giorni per visitare l’importante mostra fotografica “Planet or Plastic?” a cura di National Geographic che, fino al 1° agosto, occuperà la galleria del centro commerciale di Surbo. Un progetto fotografico di eccezionale valore estetico ed impatto emotivo, un viaggio tra alcune fra le più emozionanti immagini realizzate dai grandi reporter del National Geographic, la prestigiosa rivista che immortala la natura in ogni sua forma, in questi ritratti che sono la rappresentazione di quanto la plastica, un elemento spesso bistrattato ma di incondizionato aiuto nella vita quotidiana, possa essere realmente pericolosa se non correttamente smaltita. L’abbandono selvaggio sta alterando l’ecosistema in modi irreversibili. Il tema della mostra è dunque molto importante, ma descrivere l’emozione che si prova al cospetto delle gigantografie è molto difficile, gli esperti fotografi sono riusciti a catturare la meraviglia dell’ambiente e la pericolosità delle azioni dell’uomo. Daniela Salanti, direttrice del Mongolfiera Lecce, commenta così l’installazione delle opere nel centro commerciale: “L’onore di poter ospitare la prestigiosa mostra “Planet or Plastic?” si mescola alla reazione entusiasta di chi ammira le meravigliose immagini”, commenta Salanti, che sottolinea: “Presentare le disastrose conseguenze di azioni sbagliate provocate dalla mano dell’uomo, avrà lo scopo di regalare un’emozione indescrivibile, ne sono certa. In positivo o in negativo, sono opere capaci di suscitare stati d’animo indimenticabili e, ci auguriamo, un più attento modo di agire nel quotidiano, che è ciò che conta”.

Le immagini della mostra creano un percorso fotografico sviluppato in otto temi, dalla quantità di plastica prodotta nel mondo all’impatto sull’ambiente e sulla catena alimentare, dal riuso all’educazione individuale e collettiva, denunciando una delle più urgenti emergenze ambientali: l’abbandono delle plastiche monouso che intacca non solo la bellezza incontaminata dei luoghi ma anche la salute fisica degli esseri umani, spesso in grave pericolo, proprio a causa delle microplastiche. Fino al 1° agosto sarà possibile visitare la mostra permanente negli spazi del centro commerciale a pochi chilometri da Lecce.

Potrebbeinteressarti