Ambiente Lecce 

Percorsi per passeggiate a piedi e in bici, accessibilità e infopoint: il progetto per Rauccio

Il piano dei lavori è stato approvato dalla giunta: saranno utilizzati i fondi stanziati dalla Provincia

Sentieri, segnaletica, infopoint, isole ecologiche e accessibilità: un progetto per migliorare la fruibilità del Parco di Rauccio è stato approvato dalla giunta di Palazzo Carafa.


Nell'ambito del Programma Regionale di Tutela Ambientale, la Provincia di Lecce ha assegnato, con una delibera del 30/09/2015, circa 106mila euro al Parco di Rauccio per l'attuazione di una serie di attività relative alla promozione sul territorio del sistema conservazione della natura: la realizzazione o il completamento dei percorsi naturalistici e cicloturistici, la realizzazione di infopoint nelle proloco dei comuni di riferimento, l'attivazione della raccolta differenziata spinta nell'area del parco con la dotazione di 5 contenitori per piccole isole ecologiche e altri progetti di valorizzazione e fruizione come percorsi di trekking o specifici per persone diversamente abili.


Il primo step per ottenere il contributo è la presentazione di un progetto di massima che illustri la programmazione di queste attività, approvato nella seduta di giunta su proposta dell'assessora alle Politiche Urbanistiche Rita Miglietta. Nello specifico, la maggior parte del finanziamento sarà investita per l'adeguamento e l'implementazione della sentieristica (passerelle e piccoli battutati pedonali, dissuasori al parcheggio nelle aree che più necessitano di salvaguardia, ripristino dei muretti a secco) per la segnaletica verticale e orizzontale e cartellonistica didattica-informativa (realizzandone di nuova, come quella che scoraggi l'abbandono di rifiuti, la caccia e la pesca o l'attraversamento in moto o enduro, o sostituendo quella obsoleta e rovinata dagli incendi) e il posizionamento di una pensilina di sosta per una fermata parco da realizzare sulla linea urbana di trasporto pubblica per fare in modo che i visitatori possano raggiungere facilmente l'ingresso del parco. L'intenzione, poi, è anche quella, se le risorse in questo capitolo di spesa dovessero essere sufficienti, di creare un infopoint sulla piazzetta di Spiaggiabella in legno con servizi che possa aumentare per i residenti la percezione della presenza dell'area protetta, dare informazioni e raccogliere segnalazioni.


Il resto del budget a disposizione sarà diviso fra la scelta tramite bando di una proloco, che ricada nel territorio di Lecce e possa svolgere attività di punto informativo del parco, la realizzazione di mini isole ecologiche, dalla grafica accattivante, per la raccolta differenziata dei rifiuti e la sensibilizzazione sulla cura del paesaggio, per l'individuazione di percorsi fruibili da persone con disabilità motorie e visive, acquistando anche carrozzine a propulsione elettrica e, infine, per la progettazione, direzione dei lavori e altre spese generali.    


Potrebbeinteressarti