Ambiente Lecce 

«Un albero per amico»: l’iniziativa nella scuola “Livio Tempesta” a Lecce

Progetto dell’Associazione F.ORTI per Lecce APS

L’Associazione F.ORTI per Lecce APS nella giornata del 22 novembre, alle ore 8:30, organizza (senza finanziamento) la festa dell’albero con il Progetto dal titolo “Un albero per amico”, presso la Scuola elementare e materna “Livio Tempesta” V° Circolo Didattico di Lecce, in collaborazione con l’Istituto Tecnico Agrario “Presta-Columella” di Lecce, con l’aiuto e la collaborazione dell’azienda Tecniverde s. r. l. e con la partecipazione del Professore Agronomo Vincenzo Mello.

Il 21 novembre si celebra la Giornata nazionale dell’albero, istituita dal Ministero dell’Ambiente con la Legge n° 10 del 2011, con l’intento di promuovere le politiche di riduzione delle emissioni di anidride carbonica, la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero e la vivibilità degli insediamenti urbani. Accanto alle iniziative per la Giornata Nazionale degli Alberi, si svolgono anche quelle per la Festa dell’Albero, un’iniziativa promossa da Legambiente dal 2008 per diffondere il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa degli alberi. L’Associazione F.ORTI per Lecce in occasione di questa ricorrenza, ha proposto alla Scuola “Livio Tempesta” di Lecce un Progetto che accompagni l’Istituzione Scolastica nell’educazione dei bambini alla cura e al rispetto dell’ambiente, per favorire uno sviluppo sostenibile, attraverso dei percorsi di riflessione mirati a trasmettere l’importanza che gli alberi hanno per la vita di tutti gli esseri viventi. Uno spazio di azione partecipata e di sperimentazione didattica, di riflessione sulla necessità di azioni virtuose a tutela del patrimonio naturale attraverso un conferimento valoriale alla Terra nei luoghi che, i bambini e le bambine, vivono quotidianamente: la scuola.

Obiettivi del progetto - Compito fondamentale della scuola è quello della formazione civica del futuro cittadino. Un bambino-cittadino è un bambino consapevole, attento all'uso corretto dell'ambiente, responsabile del proprio giardino, della propria aiuola. Quello che si vuole sviluppare è la capacità che deriva dall’ “Imparare facendo”: sviluppare la manualità con gli elementi naturali e ambientali, “prendersi cura di”, imparare ad aspettare la nascita di una pianta, lavorare in gruppo.

ATTIVITA’ PREVISTE - Dopo aver visitato gli spazi esterni dei plessi scolastici e individuato lo spazio da arredare a verde, la Presidente dell’Associazione F.ORTI per Lecce ha consegnato alle Insegnanti di ogni plesso scolastico le schede a colori plastificate dove sono illustrate le varie fasi della crescita di un albero, dal seme alla pianta, sottolineando l’importanza degli alberi per tutti gli esseri viventi.

Programma - Alle ore 8.30, presso la scuola elementare di via Archita da Taranto, alle ore 9.30 presso la scuola elementare di via Ofanto, alle ore 10.30, presso la scuola materna di via Montale e, alle ore 11.30, presso la scuola materna di via Vecchia Frigole (tutte facenti parte dello stesso V° Circolo Didattico Livio Tempesta di Lecce) si svolgerà la seguente attività: - Piantumazione degli alberi, coinvolgendo direttamente i bambini a partecipare attivamente.

I giovani alunni, oltre ad ascoltare le lezioni a tema tenute dall’Agronomo Prof. Vincenzo Mello, dagli alunni dell’Istituto Tecnico Agrario “Presta-Columella” di Lecce e dai loro docenti, saranno chiamati a mettere a dimora nuovi alberelli di Olivi, di Lecci e di Querce Vallonea: un'occasione, per restituire alla comunità, spazi belli e accoglienti, ma anche per compensare la perdita di tanti alberi a causa delle malattie, degli insetti dannosi e degli incendi, coinvolgendo i bambini direttamente nella cura e la manutenzione del verde. I bambini e le bambine, insieme al personale scolastico, saranno ufficialmente custodi delle piante, responsabili della cura e della crescita in benessere.

Risultati Attesi - 1. Creare attività attraverso le quali gli alunni vengano stimolati ad utilizzare i propri sensi per mettersi in contatto con la natura e sviluppare o potenziare abilità diverse, quali l'esplorazione, l'osservazione e la manipolazione. 2. Rafforzare il senso di appartenenza al territorio della scuola, affinché i bambini lo vivano in modo più rispettoso e responsabile in tutti i momenti, dalla ricreazione al dopo-mensa. 3. Osservazione sistematica di un habitat naturale: il terreno. Comprensione del concetto di “ecosistema” e della necessità di preservarne l’equilibrio. 4. Favorire il lavoro “pratico” come strumento di costruzione di processi di socializzazione, integrazione e scambio. 5. Educare al rispetto dell’ambiente, al bello, all’armonia, all’ordine.


Potrebbeinteressarti