Ambiente Porto Cesareo 

Attivazione della rete fognaria, sit-in davanti al depuratore di Porto Cesareo

Per il primo cittadino Silvia Tarantino si tratta di una battaglia trasversale e di civiltà

Un sit-in davanti al depuratore di Porto Cesareo per chiedere l’attivazione dell’impianto. L’iniziativa, promossa dal consigliere regionale Paolo Pagliaro di Movimento Regione Salento, condivisa dall’amministrazione comunale di Porto Cesareo come dai cittadini e dalle associazioni del territorio, presenti nel rispetto delle regole di distanziamento sociale, si è svolta questa mattina in località “Bellanova”.

Legambiente, Italia Nostra, Mediterraneamente e tutte le realtà attive nella marina jonica, hanno fatto sentire la voce di una comunità che reclama un diritto.

«Quello alla civiltà, al futuro – dichiara la sindaca Silvia Tarantino -. È impensabile che nel 2021 una realtà come quella di Porto Cesareo, che durante il periodo estivo supera le 100mila presenze, non abbia ancora una rete fognaria. Abbiamo un depuratore nuovo, costato milioni di euro, mai entrato in funzione. È ora di dire basta e di farlo insieme. A breve sarà operativo un comitato ad hoc».

Alla manifestazione, al fine di garantire sicurezza, erano presenti gli agenti del commissariato di Nardò, i carabinieri della Compagnia di Campi e della stazione locale e glia genti della Digos della questura di Lecce.

 

Potrebbeinteressarti