Ambiente Lecce 

Piste ciclabili e segnaletica, le proposte di Lecce Pedala

Il gruppo di associazioni ha incontrato l'assessore alla Mobilità De Matteis lo scorso giovedì

«Con la realizzazione delle nuove piste ciclabili e con il nostro pacchetto di proposte Lecce può diventare in breve tempo una città ciclabile»: così Adriana De Carlo e Andrea Alba, portavoce del movimento Lecce Pedala che hanno incontrato l’assessore alla mobilità del Comune di Lecce Marco De Matteis lo scorso giovedì.


Nell’incontro si sono affrontati i diversi problemi relativi ai cantieri aperti per la realizzazione di piste in città: da quello di viale Giovanni Paolo II a Borgo Pace, fino al progetto della pista dal nuovo “Fazzi” a Porta Napoli con il collegamento per Rudiae. Le osservazioni delle associazioni, che hanno sollecitato alcuni correttivi ai progetti, troveranno riscontro in sopralluoghi ad hoc nelle diverse strade interessate dai lavori.


L’incontro è stata l’occasione per presentare un documento con le richieste per migliorare la ciclabilità in città, suddivise in tre aree: infrastrutture ciclabili, servizi al ciclista e design/comunicazione. «Si tratta di richieste - si legge nel documento - su cui l’amministrazione potrebbe intervenire senza grandi investimenti»


Fra le priorità indicate le strade scolastiche, i parcheggi per le bici e la realizzazione di nuove bike lane con sola segnaletica per completare la rete prevista dalla Rete di Mobilità Attiva (prolungamento da via Benedetto Croce a via Cesare Battisti; prolungamento da viale Giovanni Paolo II in piazza Ludovico Ariosto, verso il centro; prolungamento pista Borgo Pace verso Porta Napoli, ecc.). Queste alcune proposte:

Incrementare e modificare gli stalli per bici esistenti secondo gli standard di lunga sosta con soluzioni tecniche che impediscano il parcheggio di auto, introdurre in centro aree di parcheggio per bici videosorvegliate; risistemare la rete ciclabile con segnaletica verticale e orizzontale nel quartiere Santa Rosa, risistemare con segnaletica verticale e orizzontale la pista esistente dal parcheggio di scambio Settelacquare che dovrebbe essere prolungata in via Cesare Battisti fino a piazza Mazzini con bike lane, bike lane centrale per il rondò nell’area dell’ex caserma Massa ; strade scolastiche pilota in almeno due plessi di scuole primarie (una di queste potrebbe essere l’Ammirato), manutenzione piste esistenti, incrementare bike sharing; una campagna di comunicazione mirata che promuova le nuove linee, prevedendo la caratterizzazione delle linee, assegnando a ognuna una colorazione diversa (linea rossa, linea gialla, ecc.) e indicando i tempi di percorrenza medi con apposita segnaletica (come Metrominuto), campagna di comunicazione: per incentivare l’uso della bici.



Lecce Pedala è un movimento di cittadinanza attiva che promuove l’uso della bicicletta per migliorare la qualità urbana.

A Lecce Pedala aderiscono le seguenti sigle: Fiab Lecce Cicloamici, Wwf Salento, CPK Lecce, Salento Bici Tour, Città Fertile, Ciclopica, www.salento.bike, Adoc Lecce, Civica, Friday for future, Vulcanicamente, Circolo Tandem, Veloservice, Forum Ambiente e Salute, MO.Bici, Zemove, Fucina Salentina, Salento E-Cycling, Slow Active Tours, Udicon, Alberto Guido & figli, Amici di Enrico, Cirknos, Comitato Verde Santa Rosa, ControPedale, Decathlon Surbo, Glocal, I slow You, Naturalmente Salento, Rebike Altermobility, Simtur, Sud est climb.

Potrebbeinteressarti


Giornata dell’albero: a Lecce si piantano 100 nuovi alberi

Domani 21 novembre è la giornata dell’albero. Alle 9.30 il sindaco Carlo Salvemini e l’assessore al Verde Rita Miglietta incontreranno presso la Parrocchia San Giovanni Battista il parroco Don Gerardo Ippolito al quale consegneranno i primi sei alberi di quercia del Giardino dei semplici