Ambiente Melendugno 

A Torre Specchia approda “Nemo mangia-plastica”

Il grande pesce ecologico è un'installazione artistica che fungerà anche da contenitore dei rifiuti in armonia con l'ambiente circostante

Sulle spiagge libere di Torre Specchia, in località Villaggio Nettuno, sta per arrivare un pesce molto speciale: si chiama Nemo mangia plastica e sarà inaugurato domenica 16 agosto alle 18.30 alla presenza dei rappresentanti dell'Amministrazione comunale e dei circoli di Legambiente di Galatina e Melendugno.

L'iniziativa, nata appunto dalla collaborazione tra il Comune di Melendugno e l'ente ambientalista, è volta alla sensibilizzazione dei fruitori della spiaggia, turisti e cittadini, alla raccolta della plastica che arriva dal mare e al non abbandono dei rifiuti.

Il grande pesce ecologico è un'installazione artistica che fungerà anche da contenitore dei rifiuti in armonia con l'ambiente circostante.

Ogni bagnante potrà partecipare attivamente liberando il mare dalla plastica che, com'è noto, uccide molti animali acquatici e inquina l'ecosistema marino.

L'obiettivo, dunque, è quello di sensibilizzare alla lotta contro la plastica e incentivare all'auto-pulizia dello spazio utilizzato, ossia le spiagge. 

Nemo sarà svuotato regolarmente dagli operatori che si occupano della pulizia delle spiagge, mentre saltuariamente dei volontari di Legambiente si metteranno a disposizione dei bagnanti per educare al giusto utilizzo di Nemo.

Potrebbeinteressarti


«Puliamo il Mondo», a Cavallino volontari in campo per raccogliere rifiuti

Il Comune di Cavallino per il quarto anno consecutivo aderisce a «Puliamo il Mondo», iniziativa a carattere nazionale siglata da Legambiente con cui gruppi di volontari liberano dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo. Appuntamento sabato 10 e domenica 11 ottobre a Castromediano