Ambiente Lecce 

Osservatorio Paesaggi costieri italiani di Legambiente, Rita Miglietta nel comitato scientifico

L’assessore della giunta leccese inclusa nel comitato scientifico dell’Osservatorio paesaggi costieri

L’assessore della giunta leccese inclusa nel comitato scientifico dell’Osservatorio paesaggi costieri

L'assessore alle Politiche Urbanistiche e Marine Rita Miglietta è stata inclusa da Legambiente nel comitato scientifico dell'Osservatorio dei paesaggi costieri, che comprende studiosi e professionisti impegnati sul tema del recupero, della tutela, della pianificazione delle coste. 

L’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente, con il supporto scientifico di ricercatori e docenti delle Università di Pescara, Ancona, Bari, Ascoli, Firenze, Genova, Messina, Trento, Venezia e di enti di ricerca come CRESME, ENEA, GNRAC, INGV, vuole contribuire ad aumentare e ad allargare l’attenzione nei confronti delle aree costiere e dei fenomeni di trasformazione in corso.

Cambiamenti climatici, consumo di suolo, nuovi modelli di uso degli spazi e di turismo sono alcuni dei temi affrontati, rispetto ai quali la pianificazione dovrà dare risposte nuove per il futuro dei paesaggi costieri italiani. Raccontare e monitorare i processi in corso è un prerequisito ineludibile per supportare le scelte di governo e pianificazione, alle diverse scale territoriali, e migliorare le condizioni di tutela dei nostri patrimoni vista mare.

Del comitato scientifico fanno parte Carmen Andriani, Massimo Angrilli, Fabrizio Antonioli, Angela Barbanente, Lorenzo Bellicini, Oscar Buonamano, Giulio Conte, Lorenzo Cappietti, Piero di Carlo, Matteo Di Venosa, Gerardo Doti, Valter Fabietti, Paolo Fusero, Gabriele Lami, Nicola Martinelli, Rita Miglietta, Edoardo Mlesi, Gianluca Mondaini, Dietro Paltrinieri, Tommaso Piacentini, Enzo Pranzini, Carlo Pozzo, Giovanni Randazzo, Mosé Ricci, Gianmaria Sannino, Michele Talia, Luca Tamagnini.

La prima iniziativa dell’Osservatorio è il lancio di un concorso fotografico sul tema dell’erosione costiera, “Erosioni” al quale per il quale l'Osservatorio cerca racconti fotografici che mettano in evidenza i cambiamenti che stanno avvenendo lungo le aree costiere italiane. Maggiori info sulla piattaforma https://www.paesaggicostieri.org.   

«Con questa importante e preziosa iniziativa Legambiente continua a lavorare per rafforzare la consapevolezza collettiva della ricchezza ma al tempo stesso estrema vulnerabilità delle coste italiane, da tempo siamo di fronte ad una vera e propria emergenza nazionale – dichiara l’assessore Rita Miglietta - Far parte del progetto ci consente di confrontarci con altre realtà italiane e a contribuire, anche dal nostro specifico punto di osservazione delle nostre marine, ad orientare sempre di più impegno e attenzione per attivare politiche e investimenti integrati di rigenerazione ambientale, sociale e culturale delle nostre coste»

 

Potrebbeinteressarti