Ambiente Curiosità Fotonotizia Nardò 

Chiazza nel mare del Salento: l'acqua si colora di arancione

Curiosità tra i residenti di Torre Squillace per il fenomeno, ma in realtà si tratterebbe dell’effetto di un’alga

Una chiazza arancione nel mare salentino, a Torre Squillace, nel tratto costiero di Nardò: il fenomeno immortalato da chi abita in prossimità del mare ha destato sorpresa e qualche preoccupazione. Ma dal Comune fanno sapere che l’acqua arancione si ripete ormai da diverso tempo, in questo periodo, non per la presenza di agenti inquinanti o scarichi ma bensì per effetto della variante rossa dell'alga Noctiluca Scintillans, nota come “fuoco scintillante”.

Si tratta, quindi, di un fenomeno assolutamente naturale: «È un'alga molto piccola che vive nelle coste tropicali e subtropicali e che si è adattata anche nel Mediterraneo. La Noctiluca di giorno provoca il fenomeno delle maree rosse o arancioni, mentre di notte quello della luminescenza marina (questo perché l’organismo possiede capacità di bioluminescenza)».

«Negli ultimi giorni – sottolineano -, con la temperatura del mare pugliese che è salita tra i 14 e i 19 gradi, le segnalazioni si sono moltiplicate a Manfredonia, Ostuni, su tutto il litorale barese, Gallipoli. Gli esperti (tra cui l'Arpa) già negli anni scorsi hanno chiarito che l'alga non è tossica e questa sua manifestazione vistosa non comporta alcun pericolo per la salute pubblica».

Nel marzo del 2017, il fenomeno dell’alga fluorescente, fotografato di notte, si presentava così


Potrebbeinteressarti