Altri Sport Galatina 

Pallavolo serie A3, ultimo appiglio per Galatina: il derby col Casarano vale una stagione

Passano dalla gara del PalaCesari di Cutrofiano le speranze di salvezza per la Efficienza Energia contro un avversario di valore.

Come nei migliori film ad alta tensione emotiva, la stracittadina tra Efficienza Energia Galatina e Leo Shoes Casarano piomba sul taraflex del PalaCesari di Cutrofiano sul filo di lana, tenendo con il fiato sospeso tutto l’ambiente sportivo galatinese. Se per i rossoblù di mister Licchelli, già qualificati per i playoff, la posizione di classifica è congelata al sesto posto, con Palmi irraggiungibile anche nelle combinazioni ad essa più sfavorevoli, quella del gruppo guidato da mister Bua corre su un crinale impervio e pericoloso.

Non è solo l’ampio margine di punti in classifica (+28 ) a favore del Casarano a mettere in ambasce Galatina, ma è lo scarso bottino fin ad ora messo a segno dai galatinesi a destare preoccupazioni per quello che è l’accesso ai playout. Infatti, i 17 punti fin qui incassati da Lotito e compagni, se al momento consentono l’accesso agli spareggi salvezza, aprono scenari bui nel caso che i campani si impongano su Aversa (3-0 o 3-1) e Casarano col medesimo risultato sconfigga Galatina. Una previsione che, materializzandosi, scaverebbe un +6 per Ottaviano e la certezza matematica della retrocessione per Efficienza Energia. Ed ecco allora che la stracittadina sarà una gara da brividi e all’ultimo respiro per capitan Buracci, soprattutto conoscendo il valore degli avversari e lo spirito di prevalenza territoriale che anima le due società.

Un’analoga situazione è stata vissuta dal gruppo di mister Bua nel precedente turno di calendario affrontando Aurispa Libellula Lecce. La gestione della gara, perfetta a metà, ha evidenziato un carattere motivazionale nel gruppo che poche volte era emerso in altre circostanze, anche se poi è culminata con una sconfitta per 3-2.

Ebbene, società e tifosi chiedono un replay comportamentale sia nell’approccio della partita che nella continuità di gioco per continuare a sperare. I momenti-no non dovranno rappresentare una zavorra psicologica, ma la spinta reattiva di un orgoglio di squadra che esprima il senso di appartenenza ai colori blu-celesti e alla città. Galatina domenica dovrà dare tutta sé stessa, senza perdere un millimetro in motivazioni e stimoli, sapendo che comunque vada il rispetto dei tifosi e della cittadinanza non verrà meno nei loro confronti.


Potrebbeinteressarti