Altri Sport Galatina 

Sardanelli e Galasso: primi colpi della nuova Olimpia Sbv Galatina

Non si fa trovare impreparata Galatina dagli addii (quasi scontati) dei protagonisti del suo primo campionato di serie A3 e, colpo in canna, irrompe sul mercato per una nuova stagione tutta da scoprire

Non si fa trovare impreparata Galatina dagli addii (quasi scontati) dei protagonisti del suo primo campionato di serie A3 e, colpo in canna, irrompe sul mercato per una nuova stagione tutta da scoprire.

Parte dalla difesa la ricostruzione dell’organico a cui il Ds Buracci lavora alacremente ed individua in Simone Sardanelli il regista di seconda linea.

Dotato di spiccate doti difensive il libero, classe ’94, originario di Pizzo Calabro, è un prodotto del settore giovanile della società vibonese del presidente Callipo, con la quale inizia nel 2008 la trafila nei campionati di categoria, aggiudicandosi lo scudetto under 14.

L’aggregazione in prima squadra arriva nel campionato di serie A1 2013-2014 per poi confermarsi nelle due stagioni successive sempre nello stesso club, ma in serie A2, per via della rinuncia della Callipo a partecipare alla massima divisione.

Arricchisce le sue esperienze conquistando nel 2015 e nel 2016 due Coppe Italia e poi nel biennio successivo veste la maglia della Geosat Lagonegro sempre in serie A2.

Il ritorno in Superlega alla casa madre Tonno Callipo, lo vede in organico sia nel 2019-2020 che nella stagione appena conclusa, staccando con i compagni di squadra il pass play off per il quinto posto.

Ora approda nel Salento vestendo i colori di Olimpia Sbv Galatina e mettendo a disposizione di mister Stomeo le doti di eccellente ricettore.

È Andrea Galasso il nuovo posto quattro in casa Olimpia Sbv

Cominciano a materializzarsi sullo scacchiere bluceleste galatinese i pezzi a disposizione di mister Stomeo. E’ ufficiale infatti l’ingaggio del martello-ricettore Andrea Galasso, classe ’90 per 184 cm., dalla Bcc Leverano, club nel quale ha militato nelle ultime quattro stagioni.

Le ottime percentuali ricettive ed il proficuo rendimento realizzativo hanno spinto la dirigenza sportiva di Olimpia Sbv a puntare sullo schiacciatore di Grottaglie.

Atleta talentuoso e con una notevole esperienza alle spalle, accomuna una componente motivazionale non comune che si traduce in campo in grinta ed esplosività fisica.

Si forma pallavolisticamente nel Francavilla Fontana per poi passare nelle giovanili della Materdomini Castellana ed emergere all’attenzione degli addetti ai lavori nel 2008-2009 nel campionato di serie C con la Pallavolo Ostuni.

Il salto in B1 nelle due stagioni successive lo vede schiacciare per il Volley Alberobello e per il Volley Gioia, poi il ritorno nel Salento alla Pallavolo Squinzano (2011/2012) per conquistare una storica promozione in B1.

Il biennio dal 2012 al 2014 nelle file della compagine tarantina del Torricella esalta le sue qualità di finalizzatore ed il cambio di casacca, nel 2014-2015, lo porta in quel di Leverano, dove contribuisce alla cavalcata conclusasi con la vittoria dei play off promozione in serie B1.

Desta l’interesse negli anni successivi (2015-2016) dei Diavoli Rosa di Brugherio prima e del Real Volley Gioia poi (2016-2017), prima di far ritorno nella città salentina dei fiori con cui inanella ben quattro campionati di fila.

Mette a segno una storica promozione in A2 ed una partecipazione al successivo campionato di serie A3 realizzando, nelle due stagioni di Lega, 374 punti di cui 307 in attacco, 34 al servizio, 33 muri e 362 ricezioni perfette.

Fonte: Area comunicazione

 

Potrebbeinteressarti