Altri Sport Lecce 

Nazionale di basket in carrozzina: il salentino Carichino convocato nell’Under 22

La ripartenza della nazionale italiana di basket in carrozzina Under 22 si apre con una bella notizia per lo sport salentino

Il coach Carlo Di Giusto, infatti, ha convocato, in occasione dello stage di Tirrenia (Pisa) che si svolgerà dal 23 al 26 luglio, Gabriele Carichino della Lupiae Team Salento.

Per l’atleta ventunenne di Aradeo si tratta della prima chiamata in azzurro. Un traguardo, frutto di una crescita esponenziale sotto la guida del coach leccese Andrea Calò, che al tempo stesso è l’inizio di nuovi sogni da andare a mettere a canestro.

“A Gabriele– dichiara Simone Spedicato presidente della Lupiae Team Salento – facciamo i migliori auguri per questo inizio con i colori della maglia della nazionale. Un azzurro che tutti noi della Lupiae Team Salento sentiamo addosso in quanto ogni tesserato è stato artefice, ognuno con il suo contributo di esperienza, nella formazione di Carichino”.

Una “Prima” che il numero 17 della Lupiae Team Salento così racconta: “In questo 2020 così difficile per tutti non ho smesso un attimo di allenarmi, lì dove è stato possibile farlo, soprattutto a casa. L’ho fatto perché non volevo disperdere i tanti sacrifici fatti per ambire alla prima convocazione in maglia azzurra. Ora, che il traguardo è stato raggiunto, l’emozione è tanta è la dedica è doppia: alla mia famiglia e all’altra mia famiglia, quella sportiva, la Lupiae Team Salento”.

Lista degli atleti Under 22 convocati dal Direttore Tecnico Carlo Di Giusto: Bassoli Lorenzo (Briantea 84 Cantù), Castellani Francesco (Pol. Amicacci Giulianova), Cini Samuele (Wheelchair Firenze), De Prisco Nicolas (Briantea 84 Cantù), Gamri Amine (Padova Millennium), Leita Pedro (Padova Millennium), Innocenti Riccardo (Wheelchair Sport Firenze), Mordenti Matteo (Dozza Bologna), Sbuelz Alessandro (Santa Lucia Sport Roma), Scandolaro Mattia (Padova Millennium), Veloce Matteo (GSD Porto Torres), Carichino Gabriele (Lupiae Team Salento) Vernengo Mattia (I Ragazzi di Panormus).

Fonte: Area comunicazione 

 

Potrebbeinteressarti