Cronaca Acquarica del C. 

Armi, cartucce e moto rubate: un arresto ad Acquarica-Presicce

I Carabinieri della Compagnia di Casarano le hanno rinvenute in alcuni ruderi nella disponibilità di un 68enne finito ai domiciliari.

I Carabinieri della sezione operativa del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Casarano, ieri pomeriggio, a Presicce-Acquarica, insieme ai militari della locale stazione ed a quelli della stazione di Ugento, con l’ausilio del personale del nucleo cinofili di Modugno (Bari) e della C.I.O. del X° Reggimento “Campania”, dopo una perquisizione hanno tratto in arresto in flagranza un uomo, classe 1954.

Nelle sue disponibilità sono stati rinvenuti, occultati in alcuni ruderi in suo uso:
- oltre 500 cartucce vario calibro;
- una pistola marca franchi calibro 7,65 arrugginita e non funzionante, rubata nel dicembre 2006;
- un fucile privo di matricola, marca e modello arrugginito e non funzionante;
- una motocicletta di grossa cilindrata oggetto di furto e denunciato a Presicce-Acquarica nel 2012.

L’uomo è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria informata dai militari della compagnia di Casarano. Armi e motociclo sono stati posti sotto sequestro.




Potrebbeinteressarti