Province. Poli Bortone: "l'abolizione avrebbe portato alla Regione Salento"

martedì 24 luglio 2012

“L’abbattimento parziale delle province è veramente un gran pasticcio dal quale saremmo potuti venir fuori in maniera coerente abolendo un ente ormai privo di funzioni e ridisegnando alcuni confini regionali per rendere le istituzioni più vicine ai cittadini”.
Lo dichiara la senatrice Adriana Poli Bortone, presidente di Grande Sud. “Penso alla Puglia – aggiunge - nella quale l’abolizione delle sei province, e quindi dei 240 consiglieri provinciali, avrebbe potuto produrre due regioni: la Puglia e il Salento, con complessivamente 100 consiglieri e con la notevolissima e comprensibile riduzione di spese senza minimamente danneggiare i dipendenti delle amministrazioni provinciali che bene avrebbero potuto spendere le proprie professionalità negli enti locali e nelle regioni”.
“Peccato – conclude Poli Bortone, -  un’ ulteriore occasione mancata di riforma sostanziale delle istituzioni”.
Altri articoli di "Politica"
Politica
18/11/2019
L'impegno dell’associazione Bene Comune Tuglie per il ...
Politica
17/11/2019
I consiglieri di opposizione dopo i recenti avvenimenti ...
Politica
17/11/2019
Dal consiglio comunale monotematico un forte no al ...
Politica
17/11/2019
Partiranno domani i lavori di riqualificazione della ...
L’équipe del professor Carlo Foresta da diverso tempo sta studiando gli effetti di alcuni materiali con ...
clicca qui