Viaggi con i bambini, cambiano le regole

mercoledì 6 giugno 2012

Anche i minori dovranno avere un documento di viaggio individuale. C'è tempo fino al 26 giugno per adeguarsi


Si avvicinano le vacanze e già c’è chi pensa al prossimo viaggio. Magari con tutta la famiglia, bimbi al seguito.
Per non incorrere in spiacevoli intoppi, è bene sapere che a partire dal prossimo 26 giugno anche i minorenni dovranno avere un proprio passaporto. Che si viaggi in Europa o nel resto del mondo poco importa, è finita l’era del passaporto di mammà.
L'avvertimento arriva da Giovanni D'Agata, dello sportello per i diritti a tutela del Consumatore.Variano infatti le regole per i minori. Fino ad oggi era possibile portare in viaggio i figli anche con l’iscrizione sul passaporto di uno dei due genitori (per figli con meno di 16 anni), con carta d'Identità, secondo le norme dell'Unione Europea, o con certificato di nascita e cittadinanza convalidato dal questore (per i figli minori di 15 anni)
Dal 26 giugno verrà considerato valido solo un documento individuale.la seconda modalità non sarà più possibile.
In sostanza entra in vigore l'obbligo di un documento di viaggio individuale. Ai minori verrà rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, in attesa dei 12 anni quando saranno acquisite le impronte e la firma digitalizzata.
Chi volesse mettersi in regola, potrà recarsi in Questura e richiedere il passaporto per il figlio minorenne solo alla presenza di entrambi i genitori, che firmano la documentazione, e del figlio stesso, per il riconoscimento della foto da parte della Pubblica Autorità.
Se invece il minore viaggia senza neanche uno dei genitori, è necessaria la ‘dichiarazione di accompagno’, documento su cui è scritto nome ed età della persona autorizzata ad accompagnarlo.
Inoltre per poter garantire una maggiore individualità e sicurezza ai minori, la normativa prevede che sia i passaporti sia le carte d'identità per i minori abbiano due diverse tipologie di validità, al fine di garantire l'aggiornamento della fotografia e la identificazione del minore ai controlli di frontiera. In particolare, tre anni per i piccoli da zero a tre anni,  cinque per gli altri.
 

Altri articoli di "Turismo"
Turismo
26/06/2019
Quattro milioni e 500 mila euro dal Gal Porta a ...
Turismo
17/06/2019
 E' tempo di vacanze e Aeroporti di Puglia intensifica il traffico aereo: Svizzera e ...
Turismo
13/06/2019
Vincono le isole: Elba e Creta per le mete internazionali. Cresce la voglia di vacanze ...
Turismo
06/06/2019
Per il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, ...
Lasciamo i nostri piccoli liberi sulle spiagge, se abbiamo la possibilità di portarli spesso a mare, senza ...
clicca qui