Casa editrice fallita continua a vendere libri: sequestrate opere per oltre un milione di euro

lunedì 19 agosto 2019

Sequestri operati in Puglia, Toscana, Umbria e Campania. Denunciati all’autorità giudiziaria due responsabili per reati di bancarotta.

La casa editrice fallita continuava a vendere i propri libri: per questo la Guardia di finanza di Fasano ha sequestrato 93.143 opere distribuite in Puglia, Toscana, Umbria e Campania per un valore commerciale di un milione e 300 mila euro, dando esecuzione al provvedimento disposto dal Tribunale di Brindisi.

Il fallimento della società "Schena Editore srl", in realtà nascondeva una nuova attività quella dell'azienda che rivendeva i propri libri on line con lo stesso nome storico della casa editrice con sede a Fasano.  

Due le persone denunciate per il reato di bancarotta: l’amministratore della casa editrice fallita e quello della nuova altra società costituita poco prima del fallimento.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
21/01/2020
 L’assalto nella serata di ieri sera in un ...
Cronaca
20/01/2020
Un tifoso della squadra nerazzurra non usa mezzi termini ...
Cronaca
20/01/2020
L'allarme alle 11.30 di questa mattina.  Secondo ...
Cronaca
20/01/2020
 Tragica scoperta questa mattina in ...
Il responsabile del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl Lecce, Alberto Fedele, rassicura tutti: il ...
clicca qui