Salvemini scende in campo: "Piena apertura verso il club. Vogliamo dire sì alle loro proposte"

mercoledì 10 luglio 2019

Il primo cittadino leccese su Facebook: "Amministrazione comunale e Unione Sportiva vogliono fare squadra per il bene della città".

Dopo giorni di silenzio, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini è tornato a parlare della questione stadio. Per farlo si è affidato alla propria pagina ufficiale su Facebook, attraverso la quale ha reso noto di aver incontrato, stamane, il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani.

Ecco il post del primo cittadino, attraverso il quale si evince la chiara apertura nei confronti del club giallorosso: “Questa mattina ho sentito il Presidente Sticchi Damiani. Insieme abbiamo concordato l’incontro per istituire il tavolo di lavoro da lui proposto per la redazione di un documento condiviso sulla gestione dello Stadio, alla luce delle rispettive necessità. Per il Comune quello di liberarsi degli oneri manutentivi dell’impianto, per la Società quello di poterne prevedere l’uso oltre la scadenza della convenzione nel 2021, e ammortizzare così gli investimenti necessari allo svolgimento del campionato di serie A. Intanto il settore Patrimonio chiuderà il procedimento dell’avviso pubblico per la concessone del diritto di superficie, andato deserto. Abbiamo poi chiesto che i progetti dei lavori programmati e annunciati in conferenza stampa vengano consegnati al comune per l’approvazione ai sensi della convenzione vigente. A tutti i leccesi ribadisco che Amministrazione comunale e Unione Sportiva vogliono fare squadra per il bene della città”.

Fonte: Salentosport.net 

Altri articoli di "Politica"
Politica
19/11/2019
Si è tenuta quest’oggi a Otranto la conferenza ...
Politica
19/11/2019
Il Comune chiede riconoscimento dello stato di ...
Politica
18/11/2019
L'impegno dell’associazione Bene Comune Tuglie per il ...
Politica
17/11/2019
I consiglieri di opposizione dopo i recenti avvenimenti ...
La prematurità non è rara nemmeno nel Salento: le cause che determinano una nascita anticipata sono ...
clicca qui