Appello alla dignità per la Notte della Taranta: intellettuali contro la conduzione di Belen

martedì 11 giugno 2019

La probabile decisione di far condurre la prossima edizione del Concertone a Stefano De Martino e alla sua compagna ha portato ad una levata di scudi contro la decisione del direttore di Rai 2, Carlo Freccero.

Il backstage della Notte della Taranta a Stefano De Martino e Belen Rodriguez fa inorridire gli intellettuali. E così è partito un appello promosso dal professor Andrea Carlino, storico presso l'Università di Ginevra e firmato da 18 personalità del mondo della cultura. Un “Appello alla dignità” di docenti universitari e artisti, che accusano la manifestazione di aver perduto l’anima originaria, pur di accettare la trasmissione su Rai Due.

“Perché la paziente costruzione della Notte della Taranta che, pur tra le contraddizioni mille volte segnalate, con le oscillazioni tra tessiture complesse e cedimenti a modelli commerciali e decisamente meno elaborati, si è rivelata uno straordinario progetto creativo culturale, sociale e politico, deve ora confondersi con il gossip, il trash, la rete sovranista, il populismo?”.

Nell’appello, gli intellettuali chiedono conto alla Fondazione di una serie di questioni:

“Qual è l’obiettivo culturale che sostiene la scelta di Belen e Stefano de Martino per la conduzione televisiva del concertone?

A parte il cognome, davvero è possibile individuare una qualche relazione tra de Martino Stefano e de Martino Ernesto che questa terra aveva studiato precisamente sessant’anni fa, rivelandone la complessità degli istituti culturali e il male patito, la sofferenza custodita, le frustrazioni che un fenomeno come il tarantismo celava e nel contempo svelava?

Chi ha scelto quest’anno il maestro concertatore del concertone del 24 agosto? Con quali criteri?

Fabio Mastrangelo, maestro concertatore dell’attuale edizione, è stato definito il direttore d’orchestra italiano più conosciuto in Russia (più di Muti?). Ha questo una relazione con il fatto che la conferenza stampa della Notte della Taranta, quest’anno, eccezionalmente, è stata fatta a Mosca? Quale speciale legame lega il Salento, la Puglia e Mosca oggi?

In che misura le scelte artistiche adottate quest’anno per la manifestazione sono coerenti con le finalità culturali della Fondazione e sono state sottoposte al giudizio del Consiglio scientifico?”.

Altri articoli di "Società"
Società
07/12/2019
Le spoglie mortali saranno collocate nella grande cappella ...
Società
07/12/2019
Il sacerdote, parroco nella comunità di Mater Ecclesiae a Castromediano, era da ...
Società
07/12/2019
Il comitato di commercianti in Piazza Libertini attacca il ...
Società
05/12/2019
Sovraffollamento delle carceri in Puglia, ...
Oggi siamo andati nel Centro Calabrese di Cavallino per incontrare la dietista Patrizia Gaballo, che lavora in ...
clicca qui