Tutti al mare: nel Salento una spiaggia libera per gli amici a 4 zampe

venerdì 17 maggio 2019
Il tratto di spiaggia si trova a Torre Inserraglio: circa 10mila metri dedicati agli animali da affezione 

Estate per tutti, anche per gli amici animali. In linea con la legge regionale, nasce nel Salento - e precisamente a Torre Inserraglio, nel neretino - una lunga spiaggia libera dove sarà consentito il libero accesso e la permanenza dei cani.

La giunta guidata dal sindaco Pippi Mellone ha individuato l’area dedicata agli amici a quattro zampe in una zona di circa 9800 metri quadri a nord di Torre Inserraglio (area demaniale libera) in cui agli animali sarà consentito accedere accompagnati dal proprietario o altro detentore. Anche il bagno in mare sarà consentito, ogni proprietario potrà tenere in acqua sino a quattro animali contemporaneamente sotto la sua stretta sorveglianza e responsabilità.
La spiaggia si può raggiungere dalla strada provinciale n. 286, svoltando su via Socrate. L’amministrazione comunale installerà a breve anche appositi cartelloni multilingue con tutte le indicazioni del caso.
 
Attualmente il Piano comunale delle Coste stabilisce espressamente che "in aree non appositamente autorizzate, attrezzate e segnalate, date in concessione o per la libera fruizione, durante la stagione balneare è vietato condurre o far permanere qualsiasi tipo di animale anche se munito di museruola, guinzaglio e microchip". La recente legge regionale n. 56 del 2018, emanata dal Governo di Michele Emiliano,  prevede che i Comuni della costa individuino comunque tratti di spiaggia libera dove sia consentito  l’accesso e la permanenza degli animali d'affezione, nel rispetto però di una serie di prescrizioni di carattere igienico-sanitario. In particolare, oltre a possedere l'idonea certificazione sanitaria dell’animale, di essere in regola con le vaccinazioni e di poter essere identificati con microchip, bisogna essere in possesso di un ombrellone, una riserva d’acqua e l'attrezzatura per la raccolta delle deiezioni. 

“Abbiamo ritenuto" spiega l’assessore all’Ambiente di Nardò Mino Natalizio "di adeguarci immediatamente alla legge regionale, che regolamenta finalmente l’accesso degli animali in spiaggia. Un’esigenza sociale molto diffusa visto l’elevatissimo numero di famiglie, ad esempio di turisti, ma anche di neretini, che detiene uno o più animali domestici. In questi mesi gli uffici comunali, che ringrazio, hanno fatto un ottimo lavoro e quindi anche la nostra costa avrà a Torre Inserraglio un’area riservata ai cani. È un modo per tutelare la salute pubblica e l’ambiente, promuovendo la protezione degli animali e l’educazione al rispetto”.

“Finalmente" aggiunge il consigliere delegato al Randagismo Gianluca Fedele "chi possiede un cane potrà beneficiare di una spiaggia dedicata, evitando infrazioni alle regole e magari sovente qualche piccolo dissidio con i bagnanti. Quella della Regione è una misura di civiltà e di buon senso, che credo metta tutti d’accordo. La delibera della nostra giunta arriva alla fine di un percorso condiviso da uffici, assessorato e guardie zoofile, che meritano in modo particolare il nostro ringraziamento”.
 
Altri articoli di "Animali"
Animali
14/09/2019
Sorpresa nella notte in spiaggia: intorno alle 2, 29 tartarughine sono nate presso il ...
Animali
12/09/2019
L’animale era stato ritrovato nell’Oasi delle ...
Animali
10/09/2019
La tartaruga era in cura al Centro Recupero Tartarughe Marine di Calimera dal mese di ...
Animali
08/09/2019
In un video di Antonio Pellegrino, girato qeusta mattina, è stato immortalato un ...
Il Ministero della Sanità, nel 2001, ha istituito un’importante fonte di informazione sanitaria, ...
clicca qui