Cartoon on the bay: il salentino Mangialardo vince con il corto d'animazione antirazzista

venerdì 12 aprile 2019
L'edizione 2019 del festival organizzato dalla Rai, uno dei più importanti al mondo, vinto dal lavoro dell'artista salentino. Prémière internazionale al ‘Children Int. Festival in Western North Carolina.

Hermes Mangialardo vince il premio MigrArti, firmato Mibact, in occasione dell’edizione 2019 di Cartoons on the Bay. Con il corto d'animazione che valorizza le differenze, ‘Palla prigioniera’, l'artista salentino si è aggiudicato il prestigioso premio del Festival dell’animazione organizzato dalla Rai.
‘Palla prigioniera’, prodotto dalla Plas Media, in 3 minuti racconta le diverse sfaccettature dell’inclusione che non trova differenze nei colori.

Commenta Hermes Mangialardo, cartoonist e artista di videomapping
: “Non mi aspettavo la vittoria finale, soprattutto al Festival dell’animazione più importante del mondo che parla all’animazione internazionale senza barriere. Insieme al Premio MigrArti è anche arrivato l’invito per ‘Palla prigioniera’ a mostrarsi negli Stati Uniti. Avremo la nostra prémière internazionale al ‘Children Int. Festival in Western North Carolina”.
Paolo Masini, ideatore e coordinatore di MigrArti, ha consegnato il premio realizzato dal lampedusano Tuccio Franco su progetto di un Liceo Artistico di Bolzano: “Questa è una nuova tappa di un percorso virtuoso che sta dando grandi soddisfazioni anche oltre confine. Con la Rai abbiamo implementato la nostra offerta anche attraverso il linguaggio dei cartoni animati, un motivo in più per proseguire questo percorso certamente utile in una società in continua evoluzione”.

Altri articoli di "Cinema"
Cinema
16/07/2019
Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate, si è conclusa la ...
Cinema
11/07/2019
É stata presentata oggi la 16esima edizione de La Festa di Cinema del reale che si ...
Cinema
10/07/2019
Presentato il cartellone di proiezioni dall'11 luglio al 17 agosto.  Riparte domani ...
Cinema
04/07/2019
Cinque giorni di proiezioni, presentazioni di libri, ...
Nel reparto di Chirurgia plastica (ma non solo) ogni estate è una lotta per evitare di allungare le liste ...
clicca qui