Liverani: "Gara perfetta. Vorrei vedere maggiore positività nell'ambiente"

mercoledì 27 febbraio 2019

L'allenatore giallorosso torna sorridente dopo la batosta di Cittadella: "Abbiamo lasciato le briciole a una squadra forte come il Verona. Solo elogi per i ragazzi"

Il Lecce torna a vincere e convincere e il primo a gongolare è mister Fabio Liverani, che nel post Verona in sala stampa ha espresso tutta la sua soddisfazione pur non mancando di lanciare qualche frecciatina per critiche parzialmente avventate rispetto al ko subito a Cittadella.

Poco da commentare sul match, per il tecnico magistralmente gestito dai suoi: “Giocavamo con una squadra che sapevamo ci poteva mettere in difficoltà, però obiettivamente tolto l’infortunio di Vigorito abbiamo lasciato pochissimo al Verona. Chissà forse ce l’abbiamo nel dna, e anche quando facciamo una partita perfetta dobbiamo soffrire un po’. Credo comunque che la vittoria è meritata, non c’è discussione su questo, e solo nell’ultimo quarto d’ora gli avversari si sono fatti vedere dalle parti di Vigorito. Solo parole d’elogio, dunque, per i ragazzi, che hanno dimostrato ancora una volta di essere straordinari e che Cittadella è stata solo un incidente di percorso”.

Tanti commenti, e tutti positivi, sui singoli: “Mancosu è straordinario, ma era impensabile poterlo proporre in ogni gara di questo trittico anche perché avrei potuto rischiare di perderlo. Falco bene, ma poteva fare molto meglio. Tachtsidis oggi ha iniziato con ritmo un po’ soft, poi quando entra in gara è devastante e mentalmente deve capire che con maggiore continuità sarebbe perfetto. Ma non dimentichiamo che viene da sette mesi di inattività. Majer? Un giocatore che ci serviva perché ha caratteristiche diverse rispetto a Petriccione, Tachtsidis e Arrigoni, perché ha ritmi diversi. Ha dimostrato di poterci essere molto utile, anche perché Mancosu viene da un mezzo stiramento e Tabanelli ha un problema alla costola. Su La Mantia c’è poco da dire, è fortissimo e lo sta dimostrando. In ogni caso faccio fatica a trovare delle cose negative su questo gruppo”.

Il campionato ora diventa sempre più interessante, e per Liverani l’ambiente dovrebbe vedere alla classifica con grande entusiasmo: “Siamo matematicamente salvi già a fine febbraio, obiettivo per cui tutti a luglio avrebbero messo la firma. Non dimentichiamo che siamo una neopromossa, vorrei vedere un po’ più di positività nell’ambiente. Le mancate vittorie di Brescia e Palermo? Questa è la Serie B. E’ una categoria in cui è difficile pronosticare, anche perché si affrontano tante squadre che si giocano molto”.

Fonte: Salentosport.net 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
15/09/2019
Il tecnico non promette punti ma è sicuro della ...
Calcio
15/09/2019
Vittoria netta del Casarano contro il Brindisi: doppietta di ...
Calcio
15/09/2019
Esordio in campionato tra le mura amiche per la Deghi ...
Calcio
15/09/2019
I granata prima della terza giornata erano in vetta alla classifica assieme a Inter e ...
Il Ministero della Sanità, nel 2001, ha istituito un’importante fonte di informazione sanitaria, ...
clicca qui