Primarie del centrodestra, Forza Italia verso il sì. Poli Bortone contraria

lunedì 11 febbraio 2019

Forza Italia potrebbe scegliere nel giro di poche ore cosa fare, sebbene l’apertura alle primarie appare quasi scontata. Difficile invece pensare che l’ex sindaca appoggerà questa scelta.

Le primarie del centrodestra per la scelta del candidato sindaco a Lecce si faranno, come annunciato da tre partiti della coalizione che, nei giorni scorsi, hanno invitato anche Forza Italia a mettere da parte le proprie riserve per essere della partita interna e ricompattare la coalizione.

Nelle scorse settimane, però, i forzisti avevano suggerito la candidatura unitaria di Adriana Poli Bortone, che aveva ampiamente precisato di non credere alla consultazione così come pensata delle primarie e in pieno accordo con le convinzioni del suo partito di riferimento. Qualcosa, però, starebbe cambiando in Forza Italia anche su input del coordinamento regionale che vuole salvaguardare a Bari come a Lecce la tenuta della coalizione, spingendo sull’unità.

Questo, al di là di clamorosi colpi di scena, spingerebbe fuori proprio l’ex sindaca di Lecce, che continua ad avere una posizione netta e di chiusura riguardo alle primarie: e non è escluso che possa comunque scegliere di essere della partita, mettendo in piedi una coalizione civica.

Paride Mazzotta, coordinatore provinciale, non si sbilancia sulle scelte future del suo partito ma chiarisce che “tutto verrà deciso in piena sintonia col coordinamento regionale”: “L’idea che ci guida – precisa – sarà quella di riproporre un centrodestra che possa essere vincente a Lecce”. Quanto sui tempi per sciogliere i nodi, Mazzotta non esclude che tutto possa risolversi anche prima del fine settimana, come, invece, ipotizzato nei giorni scorsi.

Insomma, la sensazione è quella di voler imprimere un’accelerata allo stallo per riuscire poi ad affrontare la lunga campagna elettorale per Lecce nelle condizioni migliori possibili per la coalizione. Quanto ai nomi che dovrebbero comporre l’elenco dei candidati alle primarie, scaldano i motori il consigliere regionale e coordinatore pugliese di Fratelli d’Italia, Erio Congedo, l’ex assessore comunale, Gaetano Messuti, e l’esponente di Andare Oltre, Massimo Fragola, che ha lasciato la maggioranza dell’ex sindaco Salvemini.

M.B. 

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
23/07/2019
L’esposto integra quello già presentato nel maggio scorso: richiesto il ...
Politica
18/07/2019
Dopo la sentenza della Consulta i consiglieri hanno ...
Politica
18/07/2019
Scoppia la polemica sulla mancata presenza della ...
Politica
17/07/2019
Applicata la Legge Severino nei confronti del primo ...
Il ginecologo Fabrizio Totaro Aprile, attivo nell’Unità Operativa dell’Ospedale “Vito ...
clicca qui