Miasmi nell’aria, raccolta firme per la corretta gestione del depuratore di San Sidero

mercoledì 16 gennaio 2019

I cittadini residenti a Maglie potranno firmare recandosi presso gli uffici URP, al piano terra del Comune. Il fine settimana presso i Vigili urbani.

“Da oggi i cittadini magliesi che lo desiderano potranno recarsi presso gli uffici del Municipio e apporre la propria firma per sollecitare l’Acquedotto pugliese a effettuare interventi urgenti in modo da assicurare il corretto funzionamento dell’impianto di depurazione di San Sidero e spingere Arpa Puglia ad accertare la qualità dell’aria”.

Un appello comune, quello rivolto dal sindaco di Maglie, Ernesto Toma, e dall’assessore all’ambiente, Dario Massimiliano Vincenti, ai cittadini che da anni lottano contro la presenza di sgradevoli cattivi odori provenienti proprio dall’area in cui è posto l’impianto di San Sidero.

“La presenza del depuratore appare strettamente connessa con la rilevazione sul territorio magliese di ricorrenti miasmi maleodoranti, di natura apparentemente organica -prosegue l’assessore all’ambiente- E, ad oggi non conosciamo né la pericolosità né la composizione di questi miasmi e siamo determinati a capire se rappresentano una criticità per la salute pubblica”.

Gli amministratori magliesi si dicono certi che la cittadinanza accoglierà con favore l’iniziativa che pure era stata sollecitata nel corso della riunione di un tavolo tecnico sull’argomento tenutosi pochi giorni orsono. “L’augurio è che, ora che finalmente anche la Regione Puglia ha “battuto un colpo” -chiosa Toma- la forza dei cittadini e le iniziative dell’amministrazione comunale, inclusa la costituzione in giudizio, insieme, riescano nell’intento di porre finalmente un rimedio al diffondersi nell’aria di cattivi e forse pericolosi odori”. Il riferimento è alla nota con la quale la Regione Puglia ha avvisato e diffidato Aqp, in qualità di gestore dell’impianto, evidenziando che, qualora le criticità legate al depuratore dovessero perdurare, procederà con formale sospensione dell’autorizzazione all’esercizio dello scarico dell’impianto. “L’amministrazione di Maglie -concludono- continuerà la battaglia a tutela della salute dei cittadini fino a quando l’aria di Maglie non tornerà salubre”. I cittadini residenti a Maglie potranno firmare recandosi, muniti di un documento di riconoscimento, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, il lunedì e il giovedì anche di pomeriggio, dalle ore 16 alle ore 18, presso gli uffici URP, al piano terra del Comune; il sabato e la domenica, dalle ore 10 alle ore 13 presso i Vigili urbani.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
08/11/2019
Il commento amaro del sindaco di Gallipoli sull'abbandono ...
Ambiente
08/11/2019
Il consigliere regionale del M5S contro il progetto ...
Ambiente
07/11/2019
Sabato 9 novembre, ore 17, nella sala conferenze della ...
Ambiente
06/11/2019
Il sindaco di Cutrofiano convoca un consiglio comunale in ...
La dieta sbagliata dei più piccoli accelera la calcolosi renale. “Troppa coca-cola, troppo calcio, ...
clicca qui