Parto indolore gratuito, ma solo di giorno. Il sindaco scrive al direttore Asl

giovedì 17 gennaio 2013
Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, chiede chiarimenti al direttore Asl in merito al parto indolore, gratuito solo nelle ore diurne.


"Perché il parto indolore al Fazzi è gratuito solo in alcune fasce orarie mentre lievita inspiegabilmente a 900 euro nei giorni festivi e feriali?". Questa la domanda che il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha rivolto al direttore della Asl di Lecce, Valdo Mellone.

Stranamente infatti partorire di notte o nei festivi al Fazzi può diventare molto più oneroso. Il parto in analgesia, coperto dal servizio sanitario nazionale, è gratuito infatti per le utenti del nosocomio leccese solo nei feriali e nelle fasce orarie diurne. Ponendo il quesito a Vallone, Perrone si fa dunque portavoce di un malessere diffuso.

"La lettera di due neogenitori di un bimbo di un mese e mezzo, da qualche mese residenti a Lecce, è soltanto l'ultima sollecitazione in ordine di tempo da me ricevuta in merito al parto analgesia” scrive Perrone. “Diversi cittadini mi hanno interessato della questione, interrogandomi sul perché il parto indolore sia gratuito durante il giorno e nei feriali e costi, invece, ben 900 euro di notte e nei festivi. Una cifra esorbitante se pensiamo che le condizioni economiche di numerose famiglie non consentirebbero di poter beneficiare di questo servizio. Sulla carta, un diritto per tutti, considerato che il partoanalgesia è stato introdotto nel Vito Fazzi di Lecce qualche tempo fa e che è sufficiente che una madre dia alla luce il proprio figlio di giorno per usufruirne in modo del tutto gratuito. 

In qualità di sindaco di questa città e di massima Autorità sanitaria locale le chiedo gli opportuni chiarimenti. In questa missiva mi faccio portavoce di numerose richieste di delucidazioni di cittadini che non considerano equo il trattamento sanitario in questione e che, di fatto, reputano venga concretizzata una vera e propria discriminazione tra i bambini nati di giorno e quelli nati di notte".

 

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
05/08/2019
Una “fermata” per cambiare il pannolino e fare ...
Sanità
05/08/2019
Sedici gli operatori a lavoro per tutto il mese di agosto. Il servizio gratuito di ...
Sanità
27/07/2019
Tecniche nuove “made in Salento” e ...
Sanità
26/07/2019
Installati cinque nuovi defibrillatori nelle strutture ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui