Tifosi lasciati fuori a Treviso, la società non ci sta

martedì 25 settembre 2012
In merito a quanto accaduto ai tifosi giallorossi nella gara con ilTrevisola società giallorossa ha pubblicato una nota sul proprio sito ufficiale che vi riportiamo integralmente:

"L'U.S. Lecce esprime il proprio rammarico e sconcerto al tempo stesso per quanto accaduto ad un folto numero di tifosi giallorossi a Treviso. Da quello che è stato riferito, è stato impedito in maniera coercitiva e ingiustificata che i nostri tifosi potessero regolarmente accedere allo stadio nei settori di competenza, nonostante ne avessero tutti i requisiti. Il nostro disappunto sarà manifestato nelle sedi opportune a partire, ovviamente, dalla società del Treviso per il disservizio provocato alla nostra tifoseria. La società non è intervenuta tempestivamente sulle problematiche in questione, in quanto le notizie che pervenivano era frammentarie e ad un certo punto si pensava che il tutto fosse stato risolto. L'U.S. Lecce pretende che i propri tifosi siano rispettati nella stessa misura in cui vengono accolte le tifoserie ospiti al Via del Mare e cioè fornendo adeguati servizi. La società si impegna per le prossime gare fuori casa a tutelare i  tifosi giallorossi, onde evitare il ripetersi di tali deprecabili e non comprensibili episodi. A partire dalla prossima trasferta a Como verrà istituita una figura di raccordo, che possa essere sul posto per risolvere eventuali problematiche che dovessero insorgere. I tifosi potranno contattare un numero telefonico a cui fare riferimento. La società ringrazia i propri tifosi che puntualmente seguono la squadra in ogni trasferta sempre numerosi ed in modo caloroso".

Fonte: Salentosport.net

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
17/08/2019
Il tecnico Fabio Liverani ha convocato 29 giocatori per la gara Lecce - Salernitana, ...
Calcio
17/08/2019
Nella conferenza odierna della vigilia di Coppa Italia, ...
Calcio
16/08/2019
Diego Farias è ufficialmente un nuovo tesserato ...
Calcio
16/08/2019
Il numero 1 resta non assegnato, il 9 lo prende Lapadula, ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui