Lecce forza quattro, è ancora vittoria

domenica 23 settembre 2012

Sotto gli occhi attenti del commissario tecnico della Rappresentativa Nazionale di Lega Pro, Valerio Bertotto, il Lecce centra la quarta vittoria consecutiva, superando il Treviso con il risultato di 3-1. Malgrado la classifica potesse far pensare ad un impegno facile per i giallorossi, gli uomini di Lerda (che con la vittoria odierna eguaglia il record di De Canio in Serie B) hanno avuto non pochi problemi ad avere la meglio su una squadra motivata, pronta a tutto per ottenere i primi punti stagionali.

Il primo tempo parte in sordina e nei primi 19 minuti è la noia a farla da padrone. Il pressing intenso attuato dai trevigiani, che non mostrano nessun timore reverenziale nei confronti di un avversario più che quotato, non permette alla gara di decollare. Per vedere il primo sussulto della partita bisogna aspettare il 20' quando Ledian Memushaj sfodera un gran destro a giro su calcio di punizione, ma la risposta di Campironi è ottima. È solo il preludio al gol che arriva pochi secondi dopo il 21esimoChiricò, dall'altezza del cerchio di centrocampo, trafigge Campironi con una prodezza balistica da vedere e rivedere. L'ex Virtus Casarano, però, si fa ammonire per un'esultanza eccessiva che accende gli animi in campo e sugli spalti. Proprio il nervosismo venutosi a creare, probabilmente, condiziona la decisione del signor Bruno che intorno alla mezz'ora assegna ai padroni di casa un rigore quantomeno discutibile. Dagli undici metri Nazareno Tarantino spiazza Benassi, ristabilendo la parità. Il Lecce non ci sta e solo 60 secondi dopo cerca di riportarsi avanti con Falco che su punizione calcia al lato di pochissimo. L'emozioni della prima frazione di gioco si esauriscono qui e dopo un minuto di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi.

All'inizio della ripresa il Treviso ci crede, portandosi più volte in maniera pericolosa dalle parti di Benassi. All'11esimo Bogliacino sfodera un gran tiro, ma Campironi si dimostra in ottima forma. Sull'angolo successivo Diniz ci prova di testa, la palla esce di un soffio. Lerda mischia le carte sul tavolo: fuori l'autore della rete Chiricò, dentro Foti. La scelta del tecnico giallorosso si rivela quantomai azzeccata al 23' quando l'ex Samp timbra la sua seconda rete in due partite, riportando i suoi in vantaggio. Sino al minuto 42 il Lecce si limita a gestire il prezioso vantaggio, quando Ledian Memushaj con una bella azione personale firma il tris giallorosso. Dopo quattro minuti di recupero si chiude il match, i giallorossi possono festeggiare insieme ai propri tifosi.

Il prossimo ostacolo sul cammino del Lecce è il Tritium, per Lerda e i suoi uomini sarà l'occasione giusta per eguagliare il record di Papadopulo e Ventura con cinque successi consecutivi in giallorosso. La storia è a un passo.

*** IL TABELLINO ***

Treviso, stadio “Omobono Tenni”
Domenica 23 settembre 2012, ore 15
Lega Pro gir. A 2012/13 – 4ª giornata

TREVISO-LECCE 3-1
RETI: 22' pt Chiricò (L), 30' pt N. Tarantino (T), 23' st Foti (L), 42' Memushaj (L)   

TREVISO: Campironi, Brunetti, Beccia (28'st Sy), Videtta, P. Tarantino,Cernuto, N. Tarantino (22'st Madiotto), Fortunato, Picone, Salvi, Rizzo (13'st Esposito). A disposizione: Mernano, Toppan, Bianchetti, Rosaia. Allenatore: Maurizi.

LECCE: Benassi, Vanin, Tomi, Memushaj, Diniz, Esposito, Chiricò (13'st Foti), De Rose, Falco (40' Di Maio), Bogliacino, Pià (35' st Malcore). A disposizione: Petrachi, Zappacosta, Di Mariano, Legittimo. Allenatore: Lerda.
ARBiTRO: Sig. Diego Bruno di Torino

NOTE: AMMONITI - Fortunato (T), Chiricò (L), P. Tarantino (T), Memushaj (L), Esposito (L), Beccia (T), Brunetti (T), Sy (T), Foti (L), Malcore (L) Recupero: 1'pt, 4'st.

 
Fonte: Salentosport.net
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
05/12/2019
La partita del camionato Dilettanti si giocò l'8 ...
Calcio
05/12/2019
L'iniziativa del Lecce Club  per commemorare ...
Calcio
04/12/2019
"Se valuto solo il primo tempo - ha dichiarato - non ...
Calcio
04/12/2019
Dura sconfitta per i salentini che hanno mostrato una ...
Gli esperti partono da un concetto chiave quando si parla di medicine da somministrare ai più piccoli: non ...
clicca qui