La fede? Si insegna anche col turismo

giovedì 20 settembre 2012
Si chiama “IterArte”, e il suo obiettivo è utilizzare le bellezze del barocco anche come forma di "evangelizzazione" dei visitatori. La nuova associazione che sarà presentata sabato sera con un concerto di musica classica nel Chiostro di Piazza Duomo, ha l'intento dichiarato di "agevolare un percorso dello Spirito tra le meraviglie del barocco per scoprire e riflettere sulla bellezza più profonda dei luoghi”, ma soprattutto raccontare ai turisti “un percorso di cultura e fede, perché ogni luogo, ogni monumento, ogni chiesa, ogni pietra della nostra città è testimone di una storia da narrare e di una profonda spiritualità, segreta e indiscussa protagonista delle vicende umane che ne sono alla base”.
L'associazione culturale, promossa nell’ambito dell’Arcidiocesi di Lecce, sarà presieduta da Fernando Antonucci. 
Il concerto di apertura delle attività inizierà alle 19,30 di sabato nel Chiostro di Piazza Duomo a Lecce.
A dirigere sarà il maestro Andrea Crastolla, che accompagnerà anche il soprano Nila Marsala ed il tenore Vincenzo Sarinelli, in percorso tra Mozart, Donizzetti, Verdi. Ma anche Astor Piazzolla. 
L’associazione – che non ha scopo di lucro e ha sede nel nuovo Seminario di via Umbria - si occuperà anche della formazione di guide turistiche che, spiegano da IterArte, “avranno nel proprio bagaglio culturale non solo la storia dei luoghi, ma anche tutti quei contenuti spirituali e religiosi che hanno contribuito nei secoli a fare di Lecce una città dalle forti radici cristiane,  che hanno incentivato la nascita di monumenti unici al mondo che ancora oggi raccontano lo splendore di una fede viva e pulsante”. 





 
Altri articoli di "Società"
Società
23/05/2019
Il suo ritrovamento il 19 febbraio 2018. Di origini ...
Società
23/05/2019
La libreria Liberrima vuole ricordare la studentessa 22enne ...
Società
19/05/2019
Questa mattina il taglio del nastro.  E' stata ...
Società
18/05/2019
Sei i temi dell’appuntamento di lunedì 20, in via Nazario ...
Un paziente già operato, se prenota a marzo, nel pubblico deve attendere fino a luglio: eppure la risonanza ...
clicca qui