La Russia pizzicata dalla Taranta

mercoledì 22 agosto 2012
Invasione russa nel Salento. La troupe del canale televisivo russo “My planet” Tv channel è già da una decina di giorni in Provincia di Lecce per documentare i personaggi e la cultura salentina attraverso  la musica e la danza. Il viaggio rientra nell’ambito di un progetto di Pugliapromozione, Agenzia Regionale del Turismo, in collaborazione con la Fondazione “Notte della Taranta” e un gran numero di operatori pubblici e privati: l’obiettivo è quello di realizzare due puntate del programma di viaggi “The dancing planet” (Pianeta Danzante) prodotto da Marina Sagomonyan e condotto da Alexandr Pukhov per la regia di Igor Makarov.
 

 “My planet” è seguito ogni giorno da un milione di spettatori. In Russia è seguito da sei milioni di famiglie. Un milione e cinquecentomila lo seguono, invece, nelle Repubbliche dell’ex Unione Sovietica e nei Paesi Baltici.
 

In Salento, il giovanissimo condutture Alexandr Pukhov (giornalista, coreografo e ballerino professionista) curiosa nei luoghi della “taranta” da Torrepaduli di Ruffano a Galatina fino a Melpignano dove il prossimo 25 agosto  il maestro concertatore Goran Bregovic dirigerà il Concertone “Notte della Taranta”.
 

Il viaggio è iniziato a Ferragosto, a Torrepaduli di Ruffano dove, nella notte tra il 15 e 16 agosto, hanno documentato le “ronde” della “Danza delle spade”. Sono seguite le riprese dei concerti serali del Festival “Notte della Taranta” organizzati dalla Fondazione in diversi paesi salentini e un gran numero di interviste ai protagonisti dei gruppi musicali.
 

A corredo degli eventi d’agosto che si concluderanno sabato 25 agosto a Melpignano, c’è stato anche un approfondimento sul fenomeno del tarantismo con performance a “Palazzo San Paolo” di Galatina, in campagna dove nella storica masseria “Li Cuti” di Alezio si è vendemmiato e festeggiato in onore di Bacco ballando la pizzica e, per finire, a Martignano dove si è parlato in griko tra un suono di tamburello e  un boccone di insalata grika, piatto della tradizione culinaria  in Grecìa Salentina.

Tre i fiori all’occhiello di “Pianeta Danzante”: l’intervista al maestro concertatore Goran Bregovic; la cattura a Porto Badisco della “vedova nera”, operata tra lo stupore ma anche un po’ di spavento di Alexander Pukhov,  dal direttore del Museo di Storia Naturale del Salento Antonio Durante; i vasi della Magna Grecia raffiguranti scene di danzatori con tamburello conservati al Museo Castromediano di Lecce.
 

La troupe russa viaggiando  tra una pizzica e l’altra ha documento da terra e dal mare le “perle” del turismo salentino (Castro, Gallipoli e Otranto) e le città d’arte (Galatina e Lecce).
 

  

(nella foto il gruppo della TV russa a Gallipoli per il Maxitour sullo Jonio)
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
13/11/2019
Ogni giovedì microfono aperto per l’Archivio ...
Cultura
08/11/2019
Al Forum per il diritto allo studio tenutosi oggi a Lecce ...
Cultura
07/11/2019
Venerdì sera il sipario del Politeama Greco di Lecce si aprirà per lasciar ...
Cultura
03/11/2019
Le iniziative  si inseriscono nell'ambito del Convegno ...
La pediculosi può essere un incidente di percorso che capita anche alle famiglie molto attente alla cura e ...
clicca qui