Lecce, appello respinto: è Lega Pro

mercoledì 22 agosto 2012

Crollano in una mattina di agosto le speranze dei tifosi leccesi di vedere i colori giallorossi disputare il campionato cadetto. In base alle prime indiscrezioni la corte di giustizia federale avrebbe respinto la gran parte degli appelli presentati. Da quelli del procuratore Palazzi per le assoluzioni di Pepe, Bonucci, Belmonte e Salvatore Masiello  a quello del Lecce, retrocesso in primo grado in Lega Pro. Confermata anche l’assoluzione di Di Vaio e i sei mesi di squalifica a Portanova del Bologna per omessa denuncia. Antonio Conte dovrà scontare i dieci mesi inflitti in primo grado. Prossima tappa, l’Arbitrato del Coni.

Ecco le reazioni alla sentenza:


Il presidente della Provincia, Antonio Gabellone:

“L’amore per il Lecce non cambia categoria e non retrocede: ora più che mai dobbiamo stringerci tutti insieme attorno al sistema-calcio nel Salento, dimostrando il nostro legame di tifosi ma anche la massima attenzione e considerazione delle istituzioni nei confronti del progetto di rilancio del calcio giallorosso portato avanti dalla famiglia Tesoro.

In questo momento così difficile, che coincide con la nuova sentenza della giustizia sportiva che retrocede il Lecce in Lega Pro, occorre continuare ad avere fiducia massima nell’operato della magistratura che prossimamente sarà chiamata a giudicare ancora la bontà delle tesi difensive del Lecce.

In ogni caso, in qualunque categoria giocherà il nostro Lecce, i calciatori che andranno in campo e la società giallorossa impegnata in questo nuovo progetto societario hanno bisogno che tutto il territorio faccia squadra e si stringa attorno a loro. Con la stessa fiducia e passione di sempre”.


L’onorevole Ugo Lisi:

“Non sarà certamente una sentenza iniqua e già scritta a smorzare l'orgoglio per i colori giallorossi che ci tramandiamo da generazione in generazione. Non si capisce come mai la nostra squadra abbia dovuto subire l'onta di un trattamento ingiusto malgrado in tutte le sedi sia stata dimostrata l'inattendibilità degli accusatori. Non ci fa certo paura ripartire dalle ceneri di una categoria che sta stroppo stretta ad un territorio, ad una città e ad una tifoseria come quella salentina che hanno dimostrato di sapersi sempre meritare la scena di ben altre serie calcistiche. Ha il suono sordo e amaro della beffa una sentenza di cui la squadra del Lecce è soltanto vittima. Ma è altrettanto vero che la fede e la passione per la maglia non si attenuano con la retrocessione ma anzi si irrobustiscono e si rinvigoriscono ancora di più”.

Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone:

“Che la retrocessione sia una batosta per tutti, è cosa fuor di dubbio. Che la passione che ci accomuna e che ci lega al Lecce debba servire per infondere grinta nei giocatori che affronteranno la nuova stagione calcistica, altrettanto.

La Lega Pro deve rappresentare soltanto un punto di partenza per i giallorossi che – sappiamo – per tradizione e talento sempre dimostrato in campo meritano di riguadagnare la massima serie. La tifoseria e la città intera ci credono. Da sindaco e ancor di più da tifoso mi sento addolorato per questa sentenza, ma nello stesso tempo ho fiducia nel futuro. Mi auguro innanzitutto che nell’ultimo grado di giudizio possa essere resa giustizia alla nostra squadra, sovvertendo quanto stabilito fino ad ora dalla Disciplinare.

Certo è, però, che se la retrocessione in Lega Pro dovesse diventare per noi un dato di fatto da acquisire, più forti di prima dovremo rialzarci e lottare insieme a chi nella fede giallorossa ripone da generazioni le sue speranze.

Il calcio ci insegna che caparbietà e determinazione possono incidere nella storia, cambiando le sorti di una squadra. Anche il nostro Lecce può farcela: non facciamogli mancare il nostro calore e tutto andrà per il verso giusto”.

 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
19/09/2019
Il brasiliano ha ricevuto il premio come autore del primo ...
Calcio
18/09/2019
È Vanni Simone il nuovo trainer della Deghi Calcio. Il 37enne tecnico di ...
Calcio
17/09/2019
Il tecnico giallorosso si gode i primi tre punti stagionali e ammette: "Accetto la ...
Calcio
16/09/2019
Primi tre punti alla terza giornata per il Lecce, che ...
Nell’ospedale pubblico di Lecce si pratica la partoanalgesia (ne abbiamo parlato di recente), ma 35 chilometri ...
clicca qui