Taranta, per il concertone la scenografia di Mimmo Paladino

lunedì 20 agosto 2012
In queste ore si lavora freneticamente ai preparativi del concertone della Notte della Taranta, che anche quest'anno, il 25 agosto, avrà come cornice il convento degli Agostiniani di Melpignano. Lo sfondo del grande concerto, diretto da  Goran Bregovic, avrà, in questa edizione, una scenografia disegnata dal maestro Mimmo Paladino, uno tra i maggiori rappresentanti della Transavanguardia, movimento artistico che cerca saldi legami con la tradizione storica, riproponendo il passato con un linguaggio figurativo neo-espressionista. Si tratta di una vera e propria opera d’arte, che riesce a evocare immaginidi popoli di etnie diverse riunite in un unico grande spazio e che il MaestroPaladino ha voluto fosse "fatta" con le luminarie della tradizione salentina, "legando" così l’opera al nostro territorio. Per il grande fondale, formato da 6 pannelli, si utilizzerà il legno, la vernice bianca, le piccole lampade colorate, in un lavoro di collaborazione che vede impegnati circa 12 tecnici da oltre 20 giorni e l’impiego di 5.000 lampade LED, per un consumo di soli 2.000 watt, grazie a questa nuova tecnologia.
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
17/01/2020
La cerimonia nella Sala Kock di Palazzo Madama nei giorni ...
Cultura
16/01/2020
La manifestazione “Cu nnu nni riscurdamu te la ...
Cultura
15/01/2020
Mercoledì 22 gennaio 9,00 – 9,15 ...
Cultura
13/01/2020
Studioso, autore di diverse pubblicazione e già ...
L’influenza della stagione 2019/2020 ha già colpito milioni di italiani: si manifesta nella maggior parte ...
clicca qui