Perrone: “Vicini al nostro Lecce, confidiamo nella giustizia sportiva”

venerdì 10 agosto 2012
Il sindaco di Lecce interviene sulla decisione della Commissione Disciplinare Nazionale che ha disposto la retrocessione del Lecce in Lega Pro.

È amareggiato, come gran parte dei leccesi, ma almeno può dire la sua. Il sindaco di Lecce, ottimista ma con moderazione, si dice pronto, metaforicamente, a dar battaglia.
“Da sindaco di questa città e da sportivo non posso che essere amareggiato per l’esclusione del Lecce dal Campionato di Serie B 2012-2013, così come stabilito con sentenza dalla Commissione Disciplinare Nazionale. Allo stesso modo, però, resto in attesa di conoscere l’iter della giustizia sportiva che, individuando responsabilità certe, decreterà la posizione definitiva della squadra della nostra città. Se la sentenza dovesse essere confermata anche nel giudizio di 2° grado, concentreremo tutte le energie per risalire la china e per far sì che il Lecce possa iniziare un nuovo corso che lo porti ad occupare nuovamente posizioni guadagnate in passato con merito e talento. Un progetto di crescita fortemente voluto dai  nuovi referenti societari che, già dalle prime battute, hanno dimostrato affetto nei confronti della nostra squadra, oltre alla volontà di riportarla in alto. Nel frattempo, accettiamo quanto stabilito, con la consapevolezza che le cadute, a volte, sono lo sprone necessario per rialzarsi più forti di prima”. 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
17/09/2019
Il tecnico giallorosso si gode i primi tre punti stagionali e ammette: "Accetto la ...
Calcio
16/09/2019
Primi tre punti alla terza giornata per il Lecce, che ...
Calcio
16/09/2019
Fulmine a ciel sereno nella Deghi Calcio: dopo la sconfitta ...
Calcio
16/09/2019
Le dichiarazioni del tecnico Pasquale de Candia e dell’attaccante Emiliano Olcese ...
“La cosa importante è che gli adulti si rendano conto della pericolosità delle liti davanti ai ...
clicca qui