Calcioscommesse, la Procura prende tempo e il Lecce trattiene il fiato

giovedì 9 agosto 2012

Lecce e il Salento sono in attesa spasmodica. Le indiscrezioni che giungono da Roma circa gli esiti delle sentenze di primo grado per il processo calcioscommesse sono tra le più varie. C’è chi afferma con certezza che le richieste del procuratore federale Stefano Palazzi verranno accolte e il Lecce subirà la retrocessione in Lega Pro con in più sei punti di penalizzazione, punito perciò con la responsabilità diretta. Invece c’è chi parla di un Lecce in Serie B con forte penalizzazione, ossia punizione per responsabilità oggettiva o presunta. 

Il quadro che si presenta è dunque molto incerto. A far sperare i tifosi giallorossi è l’“inattendibilità” di Andrea Masiello, giudicato tale dalla procura federale, le cui accuse ai calciatori della Juventus Leonardo Bonucci e Simone Pepe non reggerebbero. I bianconeri potrebbero quindi sperare in un'assoluzione. Questo elemento fa sperare il popolo giallorosso: se Masiello è ritenuto inattendibile, allora il coinvolgimento di Pierandrea Semeraro (in concorso con Carlo Quarta), presidente del Lecce all’epoca dei fatti, nella presunta combine del derby, è tutta un’invenzione?

Domande che troveranno domani le loro risposte. La posizione di Masiello invita a ponderare al meglio la decisione. Il Salento giallorosso attende col fiato sospeso.
 

Alberto Casavecchia


(fonte: Salentosport.net)

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
15/09/2019
Vittoria netta del Casarano contro il Brindisi: doppietta di ...
Calcio
15/09/2019
Esordio in campionato tra le mura amiche per la Deghi ...
Calcio
15/09/2019
I granata prima della terza giornata erano in vetta alla classifica assieme a Inter e ...
Calcio
13/09/2019
Comincerà sabato, alle ore 16, il campionato nazionale Juniores a cui ...
Il Ministero della Sanità, nel 2001, ha istituito un’importante fonte di informazione sanitaria, ...
clicca qui