Operazione "Cinemastore", patteggiamento per cinque imputati

venerdì 20 luglio 2012
Nel processo figlio dell'operazione "Cinemastore", questa mattina, al Tribunale di Lecce, si sono discussi i patteggiamenti per cinque degli imputati davanti al Gup Carlo Cazzella. Nell'ambito dell'operazione sono state indagate 62 persone per reati come associazione mafiosa, estorsione, detenzione di armi e traffico di droga.
Queste le pene definite dal giudice, questa mattina: due anni di reclusione e 3000 euro di multa per Luigia Pesolino Venuti, detta "Gina", 49 anni di Nardò; due anni di reclusione e 200 euro di multa per Giuliano Calò, 33 anni di Lecce; un anno e mezzo di reclusione più 20 mila euro di multa per Angelo Corrado, 32 anni di Lecce; un anno e quattro mesi e 2000 euro di multa per Cosimo Danilo Dell'Anna, detto "Mino", 38 anni di Copertino; due anni di reclusione e 4000 euro di multa per Salvatore Mosè Bramato, 35 anni di Alessano. Rigettata la richiesta di patteggiamento di Roberto Nisi, 60 anni di Lecce.
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
07/12/2019
L’incidente è accaduto ieri pomeriggio : ...
Cronaca
07/12/2019
Del ragazzino di 6 anni scomparso da Racale nel 1977 non ...
Cronaca
06/12/2019
Nel pomeriggio di oggi è scattato il sequestro dei ...
Cronaca
06/12/2019
Il colpo risucito solo in parte per l'intervento delle ...
Gli esperti partono da un concetto chiave quando si parla di medicine da somministrare ai più piccoli: non ...
clicca qui