Risi esulta: "Il calcio è salvo. Costruiremo una squadra competitiva"

venerdì 20 luglio 2012

Il Nardò è da considerarsi salvo. Il merito è del sindaco Marcello Risi che, nella giornata di ieri, ha consegnato i documenti d’iscrizione nella sede della Figc a Roma. Il primo cittadino neretino si è assunto in prima persona il compito di portare avanti il fardello, dapprima pagando la fidejussione bancaria di 15mila euro per l’iscrizione al campionato di Serie D e poi incaricando la dirigenza neretina, composta dal ds Gianni Inguscio, dal dt Antonio Obbiettivo e dal dg Massimo Alemanno, di trovare una soluzione economica, grazie anche agli aiuti di alcuni sponsor, con quei giocatori che avevano fatto vertenza lo scorso aprile.

Grande, ovviamente, è la gioia di Risi: “Una lunga scia di passione e di emozioni. Il calcio a Nardò è salvo. Abbiamo fatto il nostro dovere e continueremo a farlo affinché la squadra sia competitiva. Chiedo agli imprenditori locali di esserci vicini. Ora bisogna sanare il bilancio”. 

Alberto Casavecchia


(fonte: Salentosport.net)

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
23/07/2019
Il giocatore greco parla dal ritiro e ripercorre questi mesi vissuti in ...
Calcio
22/07/2019
La squadra di mister Liverani, se dovesse andare avanti, potrebbe incontrare agli ...
Calcio
22/07/2019
Continuano le operazioni di mercato in casa Lecce: non si sblocca Yilmaz, attesa per ...
Calcio
21/07/2019
Il calciatore spiega la propria emozione di esordire in ...
Con un cartello si congela un servizio utilissimo, che era inserito dal Ministero della Salute nel circuito degli ...
clicca qui