Droga ed estorsioni, primi patteggiamenti per "Cinemastore"

venerdì 20 luglio 2012
Cinque degli arrestati nell'operazione "Cinemastore" questa mattina hanno deciso di patteggiare la pena di fronte al gup Carlo Cazzella.
Gli imputati, in tutto 62, l'ultimo dei quali latitante fino a una settimana fa, sono ritenuti i responsabili di un giro di droga, estorsioni e gestione del gioco d'azzardo in provincia di Lecce. 
A patteggiare la pena sono stati i leccesi Angelo Corrado, 32 anni e Giuliano Calò, 33anni, il 38enne di Carminao Cosimo Danilo Dell'Anna, la quarantanovenne Luigia Pesolino Venuti e il35enne Salvatore Mosè Bramato, entrambi di Alessano. Gli altri 57 imputati saranno invece giudicati in autunno, la prima udienza è stata fissata ad ottobre.
 
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
17/08/2019
Un ricco calendario di eventi civili e religiosi, nel cuore ...
Cronaca
17/08/2019
Sequestro di scarpe sportive contraffatte da parte della ...
Cronaca
17/08/2019
L’incendio si è sviluppato questa mattina a ...
Cronaca
17/08/2019
L'episodio al lido Zen, i proprietari: "Condotta ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui