Crisi? Poli Bortone: “Si rinviino di un anno elezioni politiche”

martedì 17 luglio 2012
Si modifichi la Costituzione. I politici si assumano le responsabilità del caso.
Adriana Poli Bortone, presidente nazionale di Grande Sud, lancia una provocazione alla politica Italiana: si metta mano alla Costituzione e si rinviino le elezioni politiche.
“Se a conti fatti la prospettiva futura è quella di un governo di unità nazionale, c’è da chiedersi se non valga la pena che i partiti si assumano sin da ora delle precise responsabilità. Si dia vita ad un’Assemblea Costituente che modifichi la Costituzione italiana in maniera seria ed organica e si rinviino di un anno le elezioni politiche che, considerata la crisi attuale (Confindustria paragona la crisi di oggi ad uno stato di guerra), rappresenterebbero solo ulteriori costi inutili per le famiglie italiane, più preoccupate di trovate un posto di lavoro per i loro figli, e sempre più spesso anche per i capo-famiglia, piuttosto che garantire qualche punto percentuale in più a questo o quel raggruppamento.”.
Altri articoli di "Politica"
Politica
23/07/2019
Incarichi assegnati a tutti i gruppi consiliari tranne ...
Politica
23/07/2019
L’esposto integra quello già presentato nel maggio scorso: richiesto il ...
Politica
23/07/2019
Federico Felline, vice presidente provinciale interviene ...
Politica
18/07/2019
Dopo la sentenza della Consulta i consiglieri hanno ...
Con un cartello si congela un servizio utilissimo, che era inserito dal Ministero della Salute nel circuito degli ...
clicca qui