Torre Lapillo: stagione nuova, problemi vecchi

martedì 17 luglio 2012
Rifiuti e degrado nella marina. E i residenti si ribellano.

Sul piede di guerra turisti e residenti di Torre Lapillo, popolata frazione di Porto Cesareo.
Le vie centrali della marina infatti, piene di abitazioni, strutture ricettive a due passi dal mare, sono infatti infestate di rifiuti di ogni genere, abbandonati in maniera indiscriminata da chicchessia.
E non è raro nemmeno vedere persone che, colte da eccessiva “impellenza”, scambiano i muri esterni degli edifici per bagni a cielo aperto, facendo i propri bisogni davanti a tutti.
Lo denunciano gli abitanti di via Palmieri e via Grandi, due strade che si intersecano in un bivio e sfociano su una spiaggia libera. Via Palmieri, in particolare, è la strada di collegamento diretto tra la San Pancrazio- Torre Lapillo, lungo via Zanella, e il litorale.
Tante le villette in zona, una accanto all’altra,  e non mancano bar, pensioni  e strutture di ogni genere.
“Eppure –lamentano i villeggianti- nessuno si cura di questo caos, come ogni anno. I cassonetti della nettezza urbana per ora vengono svuotati in maniera regolare, ma vedere il netturbino al mattino di buon’ora, che lascia tutti quei rifiuti sparsi per strada senza batter ciglio è quantomeno singolare”.
Molto purtroppo è dovuto all’inciviltà di qualcuno, ma mancano anche controlli mirati a prevenire l’azione degli sporcaccioni di turno.
Bottiglie di plastica e lattine, oltre alle solite cartacce, stoviglie usa e getta vuote, residui di pic nic e pannolini di bebè sporchi.  Questa la merce nemmeno tanto rara visibile ai lati dell’asfalto, vicino ai marciapiedi e, soprattutto, a un tiro di schioppo dal mare.

Fabiana Pacella
Altri articoli di "Turismo"
Turismo
19/08/2019
Il post pubblicato ieri ha suscitato un vivace dibattito ...
Turismo
18/08/2019
E' senz'altro uno degli yacht più grandi e lussuosi ...
Turismo
11/08/2019
Secondo quanto emerge dall’analisi di ...
Turismo
08/08/2019
 Lo studio del portale per case vacanza Holidu sugli scatti pubblicati nel mese di ...
 A guardarlo sembra un piccolo mostro fatto di ossa, sebo, denti e capelli, ma con una semplice operazione il ...
clicca qui