Lapadula elogia Liverani e sulla Spal avverte: "Guai a sbagliare approccio"

martedì 11 febbraio 2020

L'eroe del San Paolo parla del momento positivo della formazione giallorossa: "La sconfitta di Verona ha fatto scattare qualcosa dentro di noi. Da quella batosta siamo ripartiti e dobbiamo continuare così".

Lo storico successo ottenuto domenica scorsa al San Paolo contro il Napoli, porta senza dubbio la firma di Gianluca Lapadula. L’attaccante ex Milan, oltre ad una pesantissima doppietta, si è reso protagonista di una prestazione maiuscola. “Sapevamo che a Napoli sarebbe stata una gara complicata – racconta l’attaccante giallorosso –, nella quale il nostro avversario sarebbe partito forte. Effettivamente nei primi trenta minuti siamo stati compatti e bravi a soffrire. Il gol del vantaggio ci ha dato fiducia e consapevolezza e siamo venuti fuori con il bel gioco; sono contento per i miei gol e per Mancosu, ma ovviamente l’obbiettivo comune è quello più importante. Personalmente – prosegue Lapadula -, mi sento molto bene a livello fisico, negli ultimi anni ho avuto diversi infortuni, ma ora lo staff mi sta aiutando tantissimo e di questo sono molto contento”.

“I nuovi arrivati – prosegue -, ci hanno dato una grossa mano, lo stanno dimostrando. La sconfitta di Verona ha fatto scattare qualcosa dentro di noi. Da quella batosta siamo ripartiti e dobbiamo continuare così”.

Il numero 9 giallorosso analizza anche il cambio modulo ammirato nella seconda parte del match contro il Torino, ma soprattutto nella spettacolare gara contro il Napoli: “Contro il Torino abbiamo iniziato con il 4-3-1-2, per poi passare al 4-3-2-1, ma non è un problema sul chi giochi alle spalle del centravanti, anche perchè lavoriamo tanto durante tutta la settimana sulle nostre idee di gioco, che poi ritroviamo in campo la domenica. Siamo una squadra di Liverani e si vede, il mister ti tira fuori qualcosa che pensavi di non avere. Saponara – spiega Lapadula –, ha grande qualità, ed è molto elegante. Non ho capito la sua situazione in passato ma è un calciatore che fa la differenza per grande qualità e già adesso si sta vedendo, son sicuro che con lui potremmo divertirci. La Spal? Sabato farà la gara della vita, non mollerà un centimetro. Sarà ancora più difficile delle gare con Torino e Napoli – conclude -, noi non dovremmo assolutamente sbagliare l’approccio e l’atteggiamento durante il match”.

Fonte: Salentosport.net 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
23/02/2020
Non finisce bene per il Lecce la trasferta all’Olimpico: quattro sberle contro la ...
Calcio
23/02/2020
Fonseca conferma Peres, Liverani punta su Mancosu. Tutto pronto a Roma per la sfida ...
Calcio
23/02/2020
Arriva anche il commento della società salentina ...
Calcio
23/02/2020
La società del Bari prende le distanze ...
Mascherine consigliate ai medici del pronto soccorso leccese anche nei casi asintomatici. Dubbi sulla trasmissione ...
clicca qui