Intrappolata nel peschereccio naufragato, gattina salvata dopo 10 giorni

venerdì 7 febbraio 2020

La caparbietà della volontaria Antonella Pirelli ha permesso il recupero di "Rose" dall’imbarcazione incagliatasi a Torre Pali.

L’hanno chiamata Rose come la protagonista della storia del Titanic. E mai nome si è rivelato più appropriato per la gattina salvata miracolosamente dalla morte per stenti in un’imbarcazione naufragata a Torre Pali. A salvarla la caparbietà di una volontaria animalista, Antonella Pirelli, responsabile dell’associazione “Qua la zampa” che ha voluto vederci chiaro dopo le tante voci da parte dei pescatori della zona, rincorse negli ultimi giorni.

Il peschereccio incagliato davanti a Torre Pali aveva infatti a bordo non solo 8 egiziani ma anche una gattina lasciata a bordo per più di dieci giorni

La volontaria, senza esitare, con l’aiuto di alcuni pescatori ha piazzato, lo scorso 3 febbraio, una gabbia trappola. Per poi ritornare il giorno dopo trovando una bellissima femminuccia.

“Non ho dormito 3 giorni se vedi le mie occhiaie da paura -commenta Antonella Pirelli sulla pagina dell’associazione-, ma oggi quando è entrata nella gabbia e mi hanno avvisata ero così felice, non potevo immaginarla su una barca sola in mezzo al mare a morire di stenti senza acqua. Forse per molti e solo un gatto, per me era un piccolo angioletto in difficoltà. E poi e bellissima ora spero che si rimetta presto. Abbiamo fatto flebo antibiotico, una visita di controllo, aveva una diarrea forte”. 

Altri articoli di "Animali"
Animali
23/02/2020
“C’è uno squalo in mare”: il presunto avvistamento sarebbe ...
Animali
23/02/2020
La sopravvivenza delle api, sempre più minacciata dalle pressioni ambientali, ...
Animali
21/02/2020
È la vicenda di una gatta facente parte di una ...
Animali
20/02/2020
L'epispodio qualche giorno fa in zona Otano. Investe il ...
Mascherine consigliate ai medici del pronto soccorso leccese anche nei casi asintomatici. Dubbi sulla trasmissione ...
clicca qui