Da Nardò a Sanremo: l'abito di Achille Lauro è "nato" in Salento

giovedì 6 febbraio 2020
L'abito firmato da Gucci è stato realizzato grazie agli artigiani dell'abbigliamento di lusso salentini  

Il provocatorio abito di Achille Lauro sfoggiato sul palco di Sanremo è made in Salento. La preziosa cappa merlettata e la tutina trasparente indossate dal cantautore romano per simboleggiare San Francesco che si spoglia di tutte le ricchezze è frutto di un progetto del direttore di Gucci Alessandro Michele condiviso con gli artigiani del lusso che operano nel Salento. In questo caso, come per tanti altri capi che “sfilano” sui red carpet di tutto il mondo – l'abito è nato dal lavoro di squadra di più aziende salentine capitanate da Barbetta Industria Abbigliamento di Nardò.

Per quanto riguarda, invece, la seconda serata del Festival di Sanremo, si sono esibiti gli altri dodici big in gara e quattro nuove proposte: chiude in vetta Francesco Gabbani, che si erge al primo posto assoluto, dopo i voti della giuria demoscopica. Tra gli ospiti della serata I Ricchi e poveri, tornati in quattro per l'occasione, Gigi D'Alessio e Zucchero. Solito show di Fiorello, mentre sul palco commuove la storia di Paolo Palumbo, rapper colpito dalla Sla. Stasera è il turno dei duetti con gli omaggi alle grandi canzoni del passato. 

Altri articoli di "Curiosità"
Curiosità
20/02/2020
Sabato prossimo l’imbarcazione, realizzata dal cantiere Cat Marine di Miggiano, ...
Curiosità
19/02/2020
Tutto pronto per il varo di Utopia, l’imbarcazione ...
Curiosità
17/02/2020
Il calciatore ceco del Lecce si gode una domenica di relax dopo la vittoria contro la ...
Curiosità
10/02/2020
Spettacolo ieri nei cieli del Salento.  La luna piena al Perigeo (362mila km) si ...
Mascherine consigliate ai medici del pronto soccorso leccese anche nei casi asintomatici. Dubbi sulla trasmissione ...
clicca qui