Accoltellano un 20enne e lo lasciano in fin di vita: 3 arresti per tentato omicidio

martedì 28 gennaio 2020

L'episodio lo scorso 12 dicembre a Galatone. Secondo la Gip si è trattato di "un’aggressione bestiale, connotata da una ferocia inaudita".

Aggrediscono un 20enne con calci e pugni, lo accoltellano con tre fendenti, per poi lasciarlo in fin di vita in strada. "Un’aggressione bestiale, connotata da una ferocia inaudita" secondo la Gip presso il Tribunale di Lecce Giulia Proto, che ieri ha emesso un'ordine di carcerazione nei confronti dei tre responsabili, tutti galatonesi, che dovranno rispondere di tentato omicidio: si tratta di Giuseppe Marzano, 54enne già condannato nel 2014 per tentato omicidio, Vincenzo Lanzillotto, 40enne con precedenti per stupefacenti, e Marco Colazzo, 23enne incensurato. 

L'episodio è avvenuto nella notte tra l'11 e il 12 dicembre scorso all'esterno di un bar di Galatone: vittima dell'aggressione Dario Potenza, incensurato del posto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri,  il giovane si trovava nel bar quando è stato raggiunto dai suoi aggressori. Il giovane ha quindi tentato la fuga dalla porta posteriore, per poi nascondersi dietro una macchina, purtroppo invano. I tre lo hanno dapprima colpito con calci e pugni, per poi accoltellarlo alla alla schiena con 3 fendenti. Non contenti, uno dei tre ha deciso di sferrare anche un calcio al volto del giovane, oramai agonizzante. L'aggressione è terminata solo grazie all’intervento di un poliziotto libero dal servizio che, udito il trambusto in strada, si è affacciato dalla finestra della sua abitazione riuscendo a mettere in fuga i malviventi.

L’intera sequenza è stata ripresa dal sistema di videosorveglianza di un’abitazione vicina.

La vittima è stata quindi portata in codice rosso all’ospedale di Gallipoli, per poi essere trasferita in gravissime condizioni al "Fazzi". Il giovane, che ha riportato la perforazione del polmone con una perdita di ben 2 litri di sangue,  è stato anche rianimato a seguito di un arresto respiratorio.

Le indagini dei carabinieri di Galatone, anche tramite l'acquisizione dei filmati di videosorveglianza, hanno permesso di individuare prontamente i responsabili, che hannoagito a volto scoperto.

Catturati all’alba presso le proprie abitazioni, sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Lecce con l’accusa di tentato omicidio. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/02/2020
Il Dipartimento Politiche della Salute pugliese ha ...
Cronaca
22/02/2020
Bilancio delle attività dei carabinieri delle due ...
Cronaca
22/02/2020
La vittima ha riportato un forte trauma cranico e alcune ...
Cronaca
22/02/2020
Il progetto sarà finanziato con fondi ...
Mascherine consigliate ai medici del pronto soccorso leccese anche nei casi asintomatici. Dubbi sulla trasmissione ...
clicca qui